Cinema e Serie TV

Mortal Kombat, arrivano i sequel del live-action

Mortal Kombat è l’ultimo film ispirato al picchiaduro a incontri più sanguinoso di tutti i tempi (qui a prezzo speciale), arrivato nei cinema americani e su HBO Max a fine aprile, e disponibile anche in Italia inizialmente su Sky Cinema Uno su NOW e on demand nella sezione “extra”, per poi approdare ovviamente anche in Home Video (ma non al cinema). Il film ha avuto il delicato compito di portare nuovamente in vita tutti i protagonisti della serie di videogiochi sviluppata da NetherRealm sotto la direzione di Simon McQuoid e la produzione da James Wan. Di certo, il ritorno dei kombattenti nati in sala giochi negli anni ’90 non è stato un flop, visti gli ottimi incassi e la prospettiva di un gran numero di sequel in arrivo.

Come riportato anche da Variety (qui la notizia originale) Warner Bros. ha confermato di essere al lavoro su nuovi progetti anche per il servizio streaming HBO Max, incluse storie su altri personaggi dell’universo di Mortal Kombat. Il reboot live-action ha infatti posto le basi per uno o più sequel ed è facile che tra questi possa finalmente fare la sua prima apparizione il personaggio di Johnny Cage, reclutato alla fine del primo film per prendere parte al letale torneo (sebbene non sia stato ancora scelto un attore per il suo ruolo).

Ma non solo: anche il Sub-Zero interpretato da Joe Taslim potrebbe tornare in un sequel, sebbene il lottatore sia stato ucciso da Scorpion: nulla esclude infatti che il villain possa “resuscitare” nei panni di Noob Saibot, come gli appassionati del videogioco sanno molto bene. Taslim dichiarò infatti  di aver firmato con la società un contratto che prevede cinque film, cosa questa che lascia aperta la porta a un gran numero di seguiti. Del resto, nonostante nel primo film le forze del male di Shang Tsung siano state sconfitte, il vero e proprio torneo deve ancora prendere il via, ragion per cui solo in un eventuale sequel vedremo il “vero” Mortal Kombat.