Cinema e Serie TV

Addio a Grant Imahara, conduttore di MythBusters e White Rabbit Project

Grant Imahara, ingegnere e conduttore televisivo, è morto all’età di 49 anni in seguito ad un aneurisma cerebrale. Imahara era famoso per aver condotto MythBusters e White Rabbit Project.

Grant Imahara

Nato a Los Angeles Imahara ha studiato ingegneria elettronica alla University of Southern California, per poi cominciare il suo percorso lavorativo alla THX labs, una società associata a Lucasfilm, per poi proseguire la sua carriera di ingegnere in vari settori della Industrial Light and Magic (ILM). Durante i nove anni di permanenza alla ILM, Imahara ha partecipato a diverse pellicole, tra le quali i prequel di Star Wars, Matrix Reloaded, Matrix Revolutions, Galaxy Quest, xXx 2: The Next Level, Van Helsing, Il mondo perduto – Jurassic Park, A.I. – Intelligenza artificiale e Terminator 3 – Le macchine ribelli.

Nella vita Imahara è riuscito a coniugare l’amore per la scienza e la tecnologia  trasformando la sua passione nel suo lavoro arrivando a partecipare a numerosi show e concorsi di altissimo livello. Entra a far parte del team di conduttori di MythBusters di Discovery Channel nel 2014, a partire dalla terza stagione dello show, andando ad affiancare Kari Byron e Tory Belleci. Durante la sua partecipazione allo show “sfata-miti” Imahara ha portato le sue conoscenze nel mondo della robotica e dell’ingegneria occupandosi della costruzione di robot e di tutta la parte informatica utilizzata nei diversi test e rilevazioni scientifiche del programma. La collaborazione tra i tre proseguirà nel 2016 con il loro show Netflix White Rabbit Project.
Tra i suoi lavori più recenti possiamo annoverare una collaborazione per Walt Disney Imagineering in cui Imahara ha sviluppato Stuntronics, un nuovo modello di animatrone di prossima implementazione nei parchi Disney, in grado di eseguire acrobazie straordinarie.

Oltre al costante impegno verso il mondo della robotica e degli effetti speciali Imahara è sempre stato un alfiere della geek culture e del mondo nerd, sostenendo e partecipando a progetti come la web series Star Trek Continues e il fan film Star Trek Renegades.
Appassionato di giochi di ruolo da tavolo e dal vivo, Imahara partecipava attivamente anche con la community internazionale del gioco, prendendo parte alla web serie TableTop di Geek and Sundry e ad altri progetti, come ad esempio il cortometraggio The Goblin Kitchen di Tom Grey, in cui interpreta uno degli avventurieri.