Eventi

Necronomicon di 4200 anni ritrovato in Egitto

Potrà anche non essere rilegato in pelle umana come il famoso Necronomicon dei film Evil Dead, ma l’antico libro dei morti ritrovato nell’antica necropoli di Saqqara, in Egitto, è altrettanto affascinante.

Necronomicon

Archeologi internazionali, sotto la guida del famoso egittologo Dr. Xahi Hawass, hanno portato alla luce una guida per l’aldilà dal tempio funerario della regina Nearit, vecchio di oltre 4.200 anni. Nearit era la moglie del faraone Teti, che ha governato l’Egitto dal 2323 AC al 2291 AC. Oltre al Necronomicon, rotolo di papiro lungo quasi 400 cm, che descrive i percorsi che il defunto dovrà affrontare nel suo viaggio verso gli inferi, il tesoro scoperto dagli archeologi include oltre 50 sarcofagi di legno, un gioco da tavolo chiamato Senet, una barca fluviale completa di rematori, una statua di Prah-Sokar-Osiris, maschere di legno, un santuario dedicato ad Anubis, e un santuario di sepoltura dedicato alla regina dell’Antico Regno. Come riportato in una dichiarazione ufficiale del Ministero del Turismo e delle Antichità dell’Egitto, il Dr. Hawass e i suoi colleghi hanno trovato le bare e reliquie assortite risalenti all’era del Nuovo Regno (1570-1069 a.C.) in 52 pozzi sepolcrali separati. Questi vasti luoghi di sepoltura esistono in quella che un tempo era la capitale dell’antico Egitto, Menfi. Il Dr. Hawass ha detto a CBS News

Lo scavo è iniziato nel 2010, quando abbiamo scoperto una piramide di una regina accanto alla piramide di re Teti, ma non abbiamo trovato un nome all’interno della piramide per dirci a chi apparteneva la piramide. Non avevo mai sentito parlare di questa regina prima. Pertanto, stiamo aggiungendo un pezzo importante alla storia egiziana.

Necronomicon

Il Necronomicon egiziano contiene il diciassettesimo capitolo del Libro dei Morti, un manoscritto che gli antichi egizi fornivano ai propri defunti affinchè sapessero come muoversi nell’oltretomba e il suo antico proprietario si chiamava Pwkhaef, informazione che gli archeologi hanno dedotto dai geroglifici iscritti sul rotolo. Lo stesso nome è stato anche trovato inciso su una delle bare di legno rinvenute e su una collezione di quattro shabti, sculture che, secondo gli antichi egizi, erano destinate a servire il defunto. Il Dr. Hawass ha anche riferito che questo Necronomicon è il papiro più lungo finora ritrovato integro all’interno di un pozzo di sepoltura.

Puoi trovare il Necronomicon di H. P. Lovecraft a questo link