Eventi

Nel terzo volo su Marte Ingenuity supera tutti i limiti

La NASA ha riferito che Ingenuity ha completato con successo il suo terzo volo di prova all’inizio della giornata di ieri, volando più lontano e più velocemente di quanto avesse mai fatto nei test condotti sulla Terra. Ingenuity ha effettuato il suo terzo volo all’1: 31 ET, sebbene la NASA abbia iniziato a ricevere i dati alle 10:16 ET. L’elicottero è salito di cinque metri, che è la stessa altitudine del suo secondo volo di prova, e ha volato per cinquanta metri verso il basso. Il volo di Ingenuity è durato ottanta secondi, ha detto l’agenzia spaziale, in questo tempo, l’elicottero è riuscito a raggiungere una velocità massima di due metri al secondo.

Ingenuity fotografato da Perseverance on April 4.
Image: NASA/JPL-Caltech
ingenuity

Venerdì, Håvard Grip, capo pilota di Ingenuity (clicca qui per acquistare la maglietta dell’elicottero NASA) presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, ha dichiarato in un aggiornamento sullo stato, che il piano del team di elicotteri sin dal primo giorno è stato quello di preparare, volare, analizzare i dati e quindi “pianificare un test ancora più audace nel prossimo volo”. Solo pochi giorni fa, Ingenuity ha viaggiato per due metri verso est e ritorno con un volo di quasi cinquantadue secondi, insomma, l’elicottero “marziano” ha percorso quasi la metà della lunghezza di un campo di calcio in ottanta secondi.

“Il volo di oggi era quello che avevamo programmato, eppure è stato a dir poco sorprendente”, ha detto in un comunicato pubblicato domenica dall’agenzia spaziale Dave Lavery, il responsabile del programma per l’elicottero Ingenuity presso la sede della NASA. “Con questo volo, stiamo dimostrando capacità critiche che consentiranno l’aggiunta di una dimensione aerea alle future missioni su Marte”.

La prima immagine in bassa risoluzione trasmessa da Ingenuity
Ingenuity

Il terzo volo di prova dell’elicottero ha anche testato la sua capacità di elaborare le immagini scattate dalla telecamera di navigazione in bianco e nero, un dispositivo che traccia le caratteristiche della superficie del pianeta rosso. Il computer di volo di Ingenuity “utilizza le stesse risorse delle telecamere”. Questo è molto importante dato che il computer di volo è ciò che fa volare l’elicottero in modo autonomo dopo aver ricevuto le istruzioni dalla NASA ore prima. La fotocamera di Ingenuity scatta più immagini, maggiore è la distanza, ha spiegato la NASA. Tuttavia, se l’elicottero vola troppo velocemente, il suo algoritmo di volo non può tracciare le caratteristiche della superficie. Data la velocità, la portata e l’altitudine pianificate per il terzo volo di prova, la NASA non era sicura che la telecamera di Ingenuity avrebbe seguito il terreno come progettato mentre si muoveva più velocemente.

Questa è la prima volta che vediamo l’algoritmo per la telecamera in esecuzione su una lunga distanza, ha detto nel comunicato stampa MiMi Aung, project manager di Ingenuity presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. “Non puoi farlo all’interno di una camera di prova.”

Crediti: NASA
Curiosity rileva metano su Marte

Il piccolo elicottero della NASA sta attualmente effettuando una dimostrazione tecnologica di 30 giorni marziani, o trentuno giorni terrestri, che mira a testare il volo degli aeromobili nella sottile atmosfera di Marte. Tenterà fino a cinque voli di prova all’interno di quella finestra. L’agenzia spaziale ha detto che il team di Ingenuity sta pianificando il quarto volo dell’elicottero, che avverrà tra pochi giorni.