Cinema e Serie TV

Netflix: per i contenuti originali del 2020 servirebbero 17,3 miliardi di dollari

Stando ad un report di BMO Capital Markets pubblicato su Variety, Netflix dovrebbe investire ben 17,3 miliardi di dollari nel 2020 per poter produrre tutti i nuovi contenuti originali annunciati. Si tratta di una cifra incredibilmente alta e che nessun altro concorrente nel mondo dello streaming, al momento, può raggiungere. La stessa Netflix, fino all’anno scorso, aveva investito 15,3 miliardi di dollari.

Sempre secondo agli analisti, tali investimenti continueranno a crescere tanto che nel 2028, se Netflix dovesse mantenere gli attuali numeri di utenti, potrebbero raggiungere e superare i 26 miliardi di dollari. Il colosso dello streaming al momento non ha né confermato né smentito le cifre, ma nei prossimi giorni potremo conoscere i dettagli ufficiali poiché il colosso dello streaming rilascerà un rapporto finanziario riguardante il quarto trimestre del 2019 e dell’intero anno da poco passato.

BMO Capital Markets ha condotto delle analisi anche sugli alcuni degli altri competitor, e i dati sono incredibilmente al di sotto: TV+ di Apple si attesta sul miliardo di dollari, 2 miliardi per HBO Max e Peacock di NBC Universal. La cifra è comunque giustificata dalla grandezza del catalogo che offre Netflix e dalla moltitudine di premi, tra Oscar, Academy Awards, Golden Globe e molti altri, che riceve.

Infine gli analisti hanno pure dato un loro parere riguardo alla “guerra dello streaming”, ovvero la sempre più crescente offerta di portali streaming di contenuti. Secondo loro non c’è un problema per la concorrenza e le dimensioni di Netflix non ostacolano in nessun modo lo sviluppo dei competitor. Insomma, ci sarebbero talmente tanti soldi che sia i grandi che i piccoli possono andare avanti senza problemi.

Non avete una Smart Tv, ma volete ugualmente vedere Netflix seduti comodamente sul divano di casa vostra? Ecco a voi la soluzione: il Fire TV Stick in vendita su Amazon dotato di telecomando con Alexa.