Cinema e Serie TV

Netflix, in arrivo 3 stand-up comedy italiane!

Netflix ha pensato bene di scommettere sul nostro territorio, in particolare su alcune produzioni che sono state girate nel Bel Paese. Recentemente, il colosso dello streaming mondiale ha annunciato ufficialmente l’arrivo di tre stand-up comedy italiane sul proprio catalogo per dare maggiore visibilità alle opere comiche nostrane.

Il primo appuntamento annunciato da Netflix è il 15 marzo con lo spettacolo chiamato “Temi Caldi” ad opera di Edoardo Ferrario. “Un comedy special sulle più diffuse ossessioni moderne come la privacy online, le birre artigianali, la passione per gli oroscopi d’autore e il valore dell’arte. Un’ora di monologhi in cui affronta l’ansia di avere appena compiuto trent’anni e quella di non avere aneddoti eroici da raccontare ad un suo futuro nipote“, spiega il comunicato ufficiale.

La piattaforma statunitense, inoltre, dal prossimo 12 aprile, ospiterà “Cose di questo mondo” di Francesco De Carlo, “un diario di viaggio, una raccolta degli aneddoti e delle esperienze che lo hanno formato come comico e come essere umano. Racconta il suo imparare una nuova lingua, una nuova cultura, un nuovo modo di vivere il confronto con differenti abitudini alimentari e politiche, esistenziali e quotidiane. Una storia personale tra birre pesanti e droghe leggere, vizi che si abbandonano e virtù che si imparano quando si lascia la propria comfort zone per iniziare una nuova vita“.

L’ultimo appuntamento ufficializzato da Netflix, infine, è “Il Satiro Parlante” di Saverio Raimondo che sarà distribuito il 17 maggio. Si tratta di “uno spettacolo che mostra al pubblico il suo lato più intimo: attraverso le sue ansie, costantemente al centro della scena, esprime il suo punto di vista politicamente scorretto sugli aspetti più banali della vita quotidiana e sulle nostre contraddizioni più profonde. Dai viaggi in aereo al terrorismo globale, fino al rompersi le costole“.

Insomma, questi tre spettacoli daranno vita a tre performance di altissimo livello, che saranno in grado di dare un ulteriore scossone al palcoscenico italiano. Che ne pensate? Chi è interessato a questi special?