Cinema e Serie TV

Netflix: un sondaggio svela la percentuale di condivisione degli account

Condividete il vostro account Netflix con i vostri amici? Siete in buona compagnia! Kill The Cable Bill ha pubblicato uno studio che mette in luce questa pratica così diffusa sulla piattaforma.

netflix

Condividere il proprio account Netflix è una pratica consueta tra gli utenti Netflix, che in questo modo possono beneficiare dei contenuti della piattaforma pagando una cifra davvero esigua. Fino ad oggi però non era nota l’entità delle percentuali di utenti soliti condividere il proprio account con altre persone che risiedono al di fuori dal loro nucleo familiare.
Recentemente negli Stati Uniti Netflix ha aumentato i costi di abbonamento, così i ricercatori di Kill The Cable Bill hanno cercato di fare luce su questa abitudine degli utenti, svelando numeri considerevoli di abbonati che condividono lo stesso account e sono a conoscenza di dati sensibili personali, come ad esempio le password.

Netflix

Lo studio del campione statistico (leggi la fonte originale qui) ha individuato che il 52,5% degli utenti Netflix ha condiviso la propria password, mentre il restante 47,5% non lo ha mai fatto. Questo 52,5% è suddiviso in tre ulteriori gruppi: condivide l’account con un membro della famiglia che non fa parte del nucleo familiare (25,6%), condivide la password con un amico (17,7%) e condivide la password con un figlio che vive fuori casa (9,2%).

Ma la ricerca fa luce anche su altri aspetti legati all’esperienza di utilizzo della piattaforma di streaming. Alla luce del recente aumento di prezzo il 26% degli abbonati sta prendendo in considerazione l’idea di cancellare la propria sottoscrizione, un solido 50% non ha intenzione di rinunciare al servizio e il restante 6% rinuncerà a Netflix proprio a causa di questo aumento.

L’ultimo punto del sondaggio raccoglie invece le lamentele e le preoccupazioni del campione in relazione al servizio offerto. Il 36,6% ha indicato l’aumento del costo dell’abbonamento, il 28,2% ha invece sottolineato come la piattaforma stia perdendo alcuni degli show più popolari come Friends, The Office e Seinfeld a causa della perdita di diritti di streaming, il 16,9% lamenta la politica di cancellazione delle serie originali; il restante 18,2% non segnala particolari problemi invece.

Appassionati di serie tv? Date un’occhiata a La storia delle serie TV da Magnum P.I. all’altro ieri disponibile per l’acquisto online.