Giochi in scatola

Premio As d’Or 2021: ecco i vincitori

Anche quest’anno, come ormai avviene ogni anno da oltre trentacinque anni, nel corso del Festival International des Jeux di Cannes sono stati annunciati i vincitori dell’ambito As d’Or.
Il premio, noto a praticamente chiunque bazzichi nel settore, non è solo un riconoscimento autoriale sicuramente apprezzato ma spesso porta con sé una spirale positiva di notorietà in grado di portare alla grande massa prodotti che, alle volte, avrebbero rischiato di rimanere più defilati nonostante siano caratterizzati da elementi di primissimo livello.

https://twitter.com/fijcannes/status/1365018119199223810?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1365018119199223810%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_c10&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.dicebreaker.com%2Fcategories%2Fboard-game%2Fnews%2Fas-dor-winnners-2021-micromacro-the-crew

Andiamo a presentarveli per ciascuna categoria della gara.

Miglior gioco per bambini: Dragomino

Dragomino

Il premio destinato ai giovani giocatori quest’anno va a Dragomino.
A tutti gli effetti una versione semplificata di Kingdomino (a suo tempo già vincitore dello Spiel des Jahres), il gioco è accessibile a partire dai 5 anni di età.
Creato da Bruno Cathala, Marie Fort e Wilfried Fort, Dragomino calerà i partecipanti nel ruolo di allevatori di cuccioli di drago.
Posizionando apposite tessere nella maniera corretta si otterranno delle uova di drago che, una volta schiuse, forniranno preziosi punti.

Potete acquistare Dragomino qui

Miglior gioco per esperti: The Crew: The Quest for Planet Nine

The Crew: The Quest for Planet

La categoria dedicata ai giocatori più “temprati” quest’anno premia The Crew: The Quest for Planet Nine.
A tutti gli effetti si tratta di una gradita, e non del tutto inaspettata, conferma: già lo scorso anno questo gioco aveva vinto lo Kennerspiel des Jahres.
Creato da Thomas Sing, i giocatori dovranno collaborare per riuscire a completare con successo le missioni assegnate, riuscendo a giocare le carte giuste nel momento giusto.
Il tutto senza poter in alcun modo comunicare tra loro.

Potete acquistare The Crew: alla scoperta del pianeta Nove qui

Miglior gioco dell’anno: MicroMacro: Crime City

MicroMacro: Crime City

Quello che forse è il riconoscimento più ambito questa volta ci porta in un mondo di ricerche e intuizioni. A vincere l’As d’Or è stato infatti MicroMacro: Crime City.
Il gioco, creato da Johannes Sich (già autore di la cosa nostra) e illustrato da Hard Boiled Games, mescola alla perfezione elementi diversi. Qui, in piena collaborazione, i giocatori dovranno studiare ed esplorare con attenzione la grande mappa di una città apparentemente tranquilla ma piena di crimini e misteri alla ricerca di dettagli che porteranno alla risoluzione del caso in corso.

Potete acquistare MicroMacro: Crime City qui