Cinema e Serie TV

Primo trailer per Spiral, spin-off di Saw

È stato pubblicato il primo trailer di Spiral, sequel/spin-off di Saw – L’enigmista, classico contemporaneo del torture porn. Lionsgate aveva annunciato il progetto già nel maggio del 2019, ma fino al rilascio del suddetto video erano molti a pensare che il film non avrebbe mai visto la luce del sole.

Non sono passati che tre anni dall’uscita dell’ultimo episodio della saga – l’ottavo – e il brand sembrava ormai aver esaurito ogni impulso creativo, limitandosi sempre più all’essere un trionfo dello splatter. Non solo, a rendere la situazione ancora più bizzarra è il fatto che questo soft-reboot sia stato voluto, prodotto, scritto e interpretato da Chris Rock, attore afroamericano noto per il suo predominante retaggio comico.

A parziale discolpa dello stand-up comedian, recentemente la sua carriera pare avere virato verso lidi più seriosi, rispetto a quando era ospite fisso al Saturday Night Live. Per esempio, presto lo vedremo vestire il ruolo principale della quarta stagione di Fargo, serie firmata da Noah Hawley e ispirata dall’omonimo lungometraggio di Joel and Ethan Coen. In Spiral, Rock interpreterà un detective impegnato a decifrare una serie di cruenti omicidi chiaramente ispirati all’operato di Jiggsaw, antagonista per eccellenza della serie. Affianco a lui compariranno Max Minghella, meglio noto per aver partecipato a The Handmaid’s Tale, e il sempreverde Samuel L. Jackson. Mark Burg e Oren Koules torneranno come produttori, mentre alla regia vi sarà Darren Lynn Bousman, già responsabile del terzo e del quarto Saw.

Originalmente programmata per ottobre, l’uscita di Spiral è stata slittata a maggio. La manovra sarebbe stata imposta dalla produzione in risposta a una proiezione anticipata, ma non è chiaro se si tratti di un disperato tentativo di salvare il salvabile o se la fiducia sia tanta da spingere Lionsgate a concedere un più tempo per la post-produzione. Quello che si sa è che, stando a Chris Rock, il “nuovo capitolo del libro di Saw” introdurrà degli elementi umoristici nella saga horror.