Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Quentin Tarantino risponde alle critiche di Shannon Lee

Quentin Tarantino ha finalmente rilasciato alcune dichiarazioni in risposta alle critiche che gli sono state mosse dai familiari di Bruce Lee

Quentin Tarantino ha deciso di rompere il suo silenzio a proposito alle critiche che gli sono state mosse da Shannon Lee, figlia di Bruce Lee, riguardo la controversa rappresentazione di suo padre da parte del regista all’interno del film C’era una volta a… Hollywood, già nelle sale negli USA.

In particolare Shannon contesta la raffigurazione arrogante del padre: Tarantino, durante una conferenza stampa tenutasi a Mosca, difende la propria interpretazione anche attraverso documenti e resoconti, come un passaggio, riportato dalla moglie Linda Lee in una biografia, in cui la leggenda delle arti marziali ha parole sprezzanti sul pugile Muhammad Ali.

Bruce Lee

La controversia tra Shannon Lee e il regista però non si limitava solo a contestare l’atteggiamento presuntuoso del padre, interpretato nella pellicola dall’attore Mike Moh, ma poneva l’attenzione sulla inverosimiglianza dello scontro che nel film avviene tra Bruce Lee e Cliff Booth, personaggio interpretato da Brad Pitt. Tale combattimento, mai avvenuto realmente e inventato per finalità narrative nel film, pare inverosimile per Shannon Lee che ritiene impossibile che Brad Pitt possa mettere in difficoltà Bruce Lee durante uno scontro corpo a corpo.

C'era_una_volta_a_Hollywood

Tarantino ha risposto a questa critica cercando di motivarne la plausibilità. Il regista ha spiegato che ovviamente in uno scontro tra Lee e Pitt, quest’ultimo non avrebbe avuto possibilità, ma dato che il personaggio da lui interpretato ha un background di tipo marziale (si tratta di un berretto verde) la scena mantiene un’elevata verosimiglianza.
Secondo Tarantino, infatti, se Booth e Lee si fossero scontrati durante un torneo di arti marziali il personaggio interpretato da Pitt non avrebbe avuto possibilità, così come se entrambi si fossero trovati durante la seconda guerra mondiale Booth avrebbe dimostrato pienamente le sue capacità combattive.

E voi cosa ne pensate di questa querelle tra la famiglia Lee e Quentin Tarantino nell’attesa di vedere il film?
C’era una volta a… Hollywood uscirà nelle sale italiane il 18 settembre 2019 e vedrà i suoi due protagonisti (Di Caprio e Pitt) cercare di farsi largo nello star system, in una Hollywood in declino.

Volete capire meglio Quentin Tarantino? Allora vi consigliamo il libro Quentin Tarantino e la filosofia. Come fare filosofia con un paio di pinze e una saldatrice (link Amazon) di R. Greene e K. S. Mohammad.