Cinema e Serie TV

Radiazioni BX: distruzione uomo

Pagina 1: Radiazioni BX: distruzione uomo
retrocult

Radiazioni BX: distruzione uomo rappresenta è il migliore film del regista Jack Arnold in ambito Sci-Fi, sotto ogni punto di vista. Un ottimo risultato dovuto anche alla partecipazione di Richard Matheson. L'autore della sceneggiatura si è basato sul suo romanzo Tre millimetri al giorno, apparso nel 1956.

shrinking man main
Radiazioni BX: distruzione uomo
Anno 1957
Regista Jack Arnold
IMDB 7.7/10
Rotten Tomatoes – critici top N/A
Rotten Tomatoes – tutti i critici 90
Rotten Tomatoes – Pubblico 82
Metacritic – critica N/A
Metacritic -pubblico N/A
Cinemascore N/A

 

Ma sarei ancora rimpicciolito, fino diventare cosa? Un infinitesimale? Cosa ero io? Ancora un essere umano? O forse ero l'uomo del futuro? […[ Sono così vicini l'infinitesimale e l'infinito. Ma ad un tratto capii che erano due termini di un medesimo concetto. Lo spazio più piccolo e lo spazio più vasto erano nella mia mente i punti di unione di un gigantesco cerchio.

[…] L'esistenza ha principio e fine nel pensiero umano, non nella natura. Sciogliersi, diventare il nulla, le mie paure svanivano, e venivano a sostituirle l'accettazione. La vasta maestà del creato doveva avere un significato, un significato che io dovevo darle. Sì. Più piccolo del più piccolo avevo un significato anch'io. Giunti a Dio non vi è il nulla: io esisto ancora.

(Scott Carey)

Sinossi

018 the incredible shrinking man theredlist
Il protagonista Scott Carey è investito da una nebbia misteriosa. Mesi più tardi scopre che il suo corpo sta diventando sempre più piccolo, e presto il fenomeno diventa evidenti anche agli altri. I medici non sanno spiegarlo, e Scott finisce col perdersi in una casa che per lui eÌ€ diventata un mondo troppo grande, pieno di trappole, insidie e pericoli mortali. La moglie lo crede morto, ma in realtà è nella cantina, protagonista di un incredibile sforzo per sopravvivere. Una lotta per la vita che permette a Scott di sentirsi moralmente più forte, capace di rivendicare la sua identità umana.