Tom's Hardware Italia
Giochi in scatola

Recensione: Youtopia, l’universo immaginario


Youtopia

Autore
Marta Ciaccasassi e Francesco Marcantonini
Editore
CosplaYou
N° Giocatori
3-8
Età consigliata
6+
Durata Media
20 minuti
In Youtopia sei un esploratore con la capacità di creare e manipolare oggetti a tuo piacimento. Nell'universo però ci sono tante sfide che devono essere affrontate. Riuscirai con i tuoi poteri, gli oggetti e la tua creatività a completare le imprevedibili missioni?

In Youtopia, gioco edito da CosplaYou, i giocatori impersoneranno esploratori di mondi dotati di straordinari poteri. La sensazione di impersonare il “Dottor Strange” sarà forte in quanto materializzare oggetti e usarli nei modi più disparati sarà la consuetudine mentre si cercherà, a colpi di narrazione, di affrontare e superare le sfide che carta dopo carta e racconto dopo racconto si presenteranno al tavolo. Un gioco semplice ma non banale adatto a serate scanzonate e durante le quali si vuole mettere da parte il proprio “coefficiente strategico” da giocatore “professionista” e si vuole lasciare campo al semplice divertimento.

E la storia cominciò

Da tre a otto giocatori esibiranno le loro doti narrative e prendendo ispirazione dalle carte dovranno intrattenere e impressionare gli avversari, evitando di cadere nelle trappole che questi ultimi tenderanno, portando a termine con successo la missione attraverso il racconto.

La preparazione della partita richiede pochi secondi e basterà dividere i quattro mazzi, composti da 90 carte Oggetto, 42 carte Missione, 14 carte Galassia e 8 carte Potere, posizionandoli al centro del tavolo. Verrà quindi consegnata la carta Re di Youtopia all’eroe che più di recente ha salvato la terra, rendendolo primo giocatore.

Il gioco si svolge in turni suddivisi in tre fasi: fase missione, fase racconto e fase punteggio.

All’inizio di ogni turno si pescheranno carte oggetto fino ad averne in mano sette.

Si procederà quindi con la fase missione, distribuendo sette carte oggetto ad ogni giocatore e girando una carta galassia che indicherà eventuali regole speciali valide in quel turno. Infine verrà rivelata una carta missione che ogni giocatore dovrà affrontare e risolvere raccontando, attraverso l’utilizzo di almeno due oggetti presenti nella sua mano, la sua storia. I giocatori rimasti senza carte o con una soltanto pescheranno fino ad averne due.

Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana…

La fase racconto partirà dal primo giocatore e procedendo in senso orario prenderà vita la narrazione.

Le carte oggetto che verranno utilizzate come elemento narrativo saranno posizionate al centro del tavolo in modo da essere visibili a tutti ed il giocatore di turno dovrà cercare di integrarle nella storia in corso nel migliore dei modi sfruttando la propria creatività.

Ma la narrazione non seguirà un percorso lineare e semplice in quanto nel momento in cui il racconto inizia a prende forma gli avversari potranno, una volta per turno, intervenire giocando a loro volta una singola carta dalla loro mano, andando poi a spiegare come l’oggetto raffigurato sia in grado di riuscire a compromettere la missione. Una volta che tutti i giocatori avranno narrato la loro storia la fase racconto terminerà.

Si passerà quindi alla fase punteggio.

Ogni giocatore avrà ora l’opportunità di scegliere il racconto che ritiene più divertente, coerente con l’uso degli oggetti e creativo fra quelli esposti dagli altri partecipanti. Contemporaneamente si punterà il dito verso un altro giocatore e si otterranno punti in base al numero di dita che puntano in quella direzione. Il giocatore scelto dal Re di Youtopia riceverà infine un punto extra. Per tenere traccia dei punti si potranno utilizzare indifferentemente le carte prese dalla pila degli scarti o quelle giocate nel corso del turno. Dopo aver assegnato i punti, si passa la carta Re di Youtopia al giocatore successivo.

La fine della partita arriverà dopo che tutti i giocatori avranno regnato su Youtopia;nelle partite più brevi (a tre o a quattro giocatori) la sfida terminerà quando tutti saranno stati Re di Youtopia per due volte. Chi totalizzerà più punti sarà il vincitore. In caso di pareggio sarà l’ultimo re a decidere e i giocatori interessati potranno provare a convincerlo con un breve racconto giocando le carte oggetto rimaste nelle loro mani.

Variazioni sul tema

Interessanti le varianti che porta questa seconda edizione, composte da:

Poteri speciali che daranno la possibilità, una sola volta per partita e per un solo racconto, di utilizzare una carta potere che andrà girata a faccia in giù una volta esaurita.

Galassia statica che permetterà selezionare una carta Galassia all’inizio e mantenerla attiva per tutta la partita.

Limite di tempo utile nel caso siano presenti al tavolo giocatori particolarmente prolissi.

Creatività lampo in grado di scatenare il Picasso che segretamente risiede in ogni giocatore, inserendo le 10 carte personalizzabili nel mazzo oggetti,si potrà infatti personalizzarle con un disegno, quando pescate, e giocarle come se fossero un oggetto creato “al volo”.

Carta nascosta che permetterà di aggiungere una componente di bluff al gioco. Si potrà infatti decidere di giocare una carta coperta dalla mano fingendo che sia un qualsiasi oggetto. Gli avversari potranno dubitare della carta: se l’oggetto sarà diverso da quello dichiarato finirà il round e il giocatore che ha dubitato otterrà un punto. Nel caso che la carta corrisponda il punto verrà ottenuto dal narratore che continuerà il racconto.

Conclusioni

Intavolando Youtopia sia i giocatori esperti che quelli non avvezzi al mondo del gioco da tavolo troveranno divertimento nel raccontare storie mirabolanti e grande appagamento quando il proprio racconto avrà successo. In pochi istanti il gioco è pronto sul tavolo, le regole da spiegare sono poche e chiare. Ottima la longevità garantita dalle numerose carte e se dovesse sorgere la necessità si può espandere utilizzando le dieci carte personalizzabili.

Il punto debole del prodotto può essere dato dall’avere al tavolo giocatori particolarmente timidi o introversi che potrebbero trovare difficoltà nell’affrontare questo titolo. Non si escluda però, vista l’efficacia del gioco da tavolo come “farmaco sano”, il proporre comunque a tutti questa tipologia di giochi in quanto le belle sorprese arrivano e aiutare a superare (almeno in parte) determinate condizioni può essere motivo di grande soddisfazione.

Componenti

La qualità delle carte è molto buona ma il consiglio di imbustarle può essere comunque valido, la scatola dalle dimensioni compatte contiene un comodo inserto di cartone che alloggia al meglio le carte. Nella scatola del prodotto sono contenti: 90 carte oggetto, 42 carte missione, 14 carte galassia 8 carte potere e 1 regolamento.

Youtopia

In Youtopia sei un esploratore con la capacità di creare e manipolare oggetti a tuo piacimento. Nell’universo però ci sono tante sfide che devono essere affrontate. Riuscirai con i tuoi poteri, gli oggetti e la tua creatività a completare le imprevedibili missioni?


Verdetto

Youtopia è un gioco semplice che può essere intavolato in qualsiasi occasione. Un party game che svolge benissimo il compito per il quale è stato creato e le risate che spesso sentirete ai tavoli ne saranno la conferma. Ottima l'idea degli autori di aggiungere un pizzico di interazione per tenere vivo l'interesse anche nella fase di ascolto. La grafica curata ed essenziale risulta piacevole e funzionale alla narrazione. Forse un po' ottimistica la durata di venti minuti riportata sulla scatola, in particolare per le partite ad otto giocatori, ma state tranquilli nessuno guarderà l'orologio mentre la partita sarà in corso. Gli amanti di astratti molto strategici, german pesanti o wargame impegnativi dovranno rivolgersi altrove a meno che non vogliano sperimentare qualcosa di diverso. Mentre per giocatori di ruolo o sostenitori degli american alla costante ricerca di ambientazioni particolari e in generale a tutte quelle persone che amano usare fantasia e creatività è fortemente consigliato.

Pro

-Rapido e semplice da spiegare.
-Stimola creatività e fantasia.
-Aiuta a migliorare la capacità narrativa.

Contro

-Può essere un'esperienza non ottimale per le persone timide.