Cinema e Serie TV

Scarlett Johansson e Disney hanno risolto la causa su Black Widow

Scarlett Johansson e Disney hanno risolto la loro causa per violazione del contratto per la pubblicazione di Black Widow, tuttavia i termini dell’accordo non sono stati resi noti.

Black Widow

I commenti dei protagonisti sulla vicenda

L’attrice ai microfoni di The Hollywood Reporter, ha detto:

“Sono felice di aver risolto le nostre divergenze con la Disney. Sono incredibilmente orgogliosa del lavoro che abbiamo svolto insieme nel corso degli anni e ho apprezzato molto il mio rapporto creativo con il team. Non vedo l’ora di continuare la nostra collaborazione negli anni a venire”.

Al riguardo, il presidente di Disney Studios, Alan Bergman, ha dichiarato:

“Sono molto contento che siamo stati in grado di raggiungere un accordo reciproco con Scarlett Johansson riguardo a Black Widow. Apprezziamo il suo contributo al Marvel Cinematic Universe e non vediamo l’ora di lavorare insieme su una serie di progetti imminenti, tra cui la Torre del terrore della Disney”.

Questo accordo arriva dopo mesi di avanti e indietro tra Johansson e Disney in merito a una causa intentata a luglio dalla star per l’uscita di Black Widow, il suo nono e ultimo film nel Marvel Cinematic Universe, che è stato presentato in anteprima contemporaneamente nei cinema e su Disney+ con Accesso VIP.

La causa, intentata contro la Disney presso la Corte Superiore di Los Angeles, ha dichiarato che la strategia di rilascio del film era una violazione diretta del contratto di Johansson, sostenendo che Disney e Marvel Entertainment garantivano un’uscita cinematografica esclusiva per Black Widow e che parte del pagamento di Johansson sarebbe stato basato proprio sulla performance al botteghino del film, che è stata ridotta a causa della sua uscita su Disney+. La causa ha affermato che Johansson ha perso più di 50 milioni di dollari di entrate.

La risposta iniziale della Disney alla causa era stata una definizione come “triste e angosciante”, ma anche “insensibile disprezzo per gli orribili e prolungati effetti globali della pandemia di COVID-19”. La società ha dichiarato che l’uscita Disney+ di Black Widow “ha notevolmente migliorato la capacità [di Johansson] di guadagnare un compenso aggiuntivo oltre ai 20 milioni di dollari che ha ricevuto fino ad oggi”.

Black Widow

Il CEO della Disney Bob Chapek ha difeso la strategia di rilascio di Black Widow durante una riunione commerciale, citando la pandemia di Coronavirus come una delle ragioni principali di quella decisione. Il film ha guadagnato 379 milioni di dollari al botteghino mondiale fino ad oggi e, con una mossa senza precedenti, Disney ha rilasciato i numeri in streaming del weekend di apertura di Black Widow a luglio, rivelando che il film ha guadagnato 60 milioni di dollari a livello globale tramite il noleggio su Disney+ Accesso VIP.

È stato, inoltre, recentemente riferito che, sulla scia della causa di Johansson, la Disney avrebbe rivisto la sua politica contrattuale per gli accordi con gli attori. Sebbene non abbia menzionato direttamente Johansson o la causa, il CEO ha sottolineato come la pandemia sia stato un motivo scatenante per rivalutare gli accordi con gli attori affermando che:

“C’è un po’ di reset in corso in questo momento. Alla fine, penseremo di cambiare i nostri futuri accordi con gli attori di spicco pianificando e assicurando che tutto sia perfettamente incorporato per evitare ulteriori problemi.”