Libri e Fumetti

Severus Piton: la storia del Principe Mezzosangue

Uno dei personaggi più amati e controversi dell’intera saga potteriana è Severus Piton, Snape nella versione originale inglese. Ci viene introdotto come un arcigno professore di Pozioni con il debole per le Arti Oscure che cammina per i corridoi di Hogwarts con un lungo mantello fluttuante, cosa a cui deve il soprannome di Pipistrello Gigante.

Con il passare del tempo, con il susseguirsi dei romanzi e dei film di Harry Potter, capiamo qualcosa di più di quest’uomo dai capelli e gli occhi neri come la pece. Lungo il corso della storia veniamo anche traditi da una prima impressione che è ben lontana dalla realtà. Severus Piton è forse il personaggio più strutturato dell’intera saga e quello che più ha suscitato emozioni contrastanti nel fandom.

Un’infanzia difficile

harry potter

Severus Piton nasce il 9 gennaio 1960 dal Babbano Tobias Piton e dalla strega Eileen Prince. Quello dei due non era un matrimonio felice, il padre era un alcolista e un violento e probabilmente, a causa del comportamento del padre, Piton arriva a mitizzare il mondo magico da cui proviene sua madre e a disprezzare quello Babbano.

Il giovane mago non vede l’ora di lasciare quel covo di tristezza che è la sua casa Babbana di Cokeworth, luogo di povertà e miseria. Il bambino veste gli abiti smessi dei genitori, arrangiati dalla madre e passa i suoi giorni nella prospettiva di avere presto una vita nuova e di una divisa scolastica che non lo avrebbe più fatto sentire diverso.

L’unico elemento positivo di questo periodo di vita è Lily Evans. Hanno la stessa età, vivono in quartieri diversi della stessa città e anche lei possiede poteri magici. Severus ne è colpito fin da subito, e dopo un inizio non proprio idilliaco, i due diventano amici. Lui le parla del mondo magico, che lei non conosce in quanto Babbana di nascita, e insieme sognano il giorno in cui prenderanno l’Hogwarts Express per iniziare i loro studi magici.

Gli anni di Hogwarts

harry potter

Le speranze di una vita migliore ad Hogwarts vengono in parte infrante a causa del continuo bullismo che Severus ha subito da parte dei Malandrini: James Potter, Sirius Black, Remus Lupin e Peter Minus. In realtà erano i primi due ad attaccare maggiormente briga col ragazzo, Lupin e Minus, per ragioni diverse, erano sostanzialmente dei gregari.

Il rapporto con Potter e Black si delinea fin dai primi momenti sul treno per Hogwarts, e si cementa con lo smistamento dei due ragazzini e Lily in Grifondoro, e quella di Severus in Serpeverde.

James Potter col tempo ha ammesso che il motivo per cui si comportava così nei confronti di Piton era “Perché esiste”. Forse era una questione di antitesi personale, forse in parte era gelosia per il rapporto che quest’ultimo aveva con Lily.

Il risultato sono stati sette anni di bullismo, con buona pace di chi ritiene James Potter un eroe.

E c’è un altro risultato, seppur indiretto: l’avvicinamento del giovane Piton alle Arti Oscure. La ricerca di un riscatto personale e sociale, la rabbia che il giovane cova da tutta la vita, la delusione per non aver cambiato la sua esistenza quanto avrebbe desiderato, lo avvicinano a certe amicizie. Col tempo si è accorto da solo di aver intrapreso una strada sbagliata, ma la sete di rivalsa negli anni della sua adolescenza sono stati decisivi.

“Scusa, ma detesto Avery e Mulciber! Mulciber! Che cosa ci trovi in lui, Sev? Fa venire i brividi!”

Lily Evans, Harry Potter e i Doni della Morte

Proprio in questi anni Severus si attribuisce il soprannome Principe Mezzosangue: il suo effettivo stato di sangue, e Principe dal cognome della madre, Prince. Lo scrive sul suo libro di Pozioni Avanzate insieme a molti altri appunti e incantesimi che lui stesso elabora.

La discesa nelle Arti Oscure

harry potter

Il punto di non ritorno è la rottura con Lily. Si è trattato di una chiusura che in qualche modo è stata anche descritta visivamente con la giovane che – dopo aver subito un’offesa ritenuta insopportabile – dice a Severus di non voler più proseguire la loro amicizia e chiude dietro di sé la porta della Casa Comune di Grifondoro, lasciando Severus da solo nel corridoio.

“No… senti, io non volevo…”
“… chiamarmi Sanguemarcio? Ma chiami così tutti quelli come me, Severus. Perché io dovrei essere diversa?”
Severus e Lily, Harry Potter e i Doni della Morte

Siamo portati a pensare che il rapporto con Lily fosse l’unica cosa che teneva ancora il ragazzo legato al lato “chiaro” della magia, e che la scelta di lei abbia oscurato quell’unico spiraglio di luce. E poi cos’è successo?

Severus Snape and the Marauders

Severus Snape and the Marauders è un cortometraggio americano del 2016 scritto dal regista Justin Zagri e ambientato poco prima della Prima Guerra Magica. Il corto è realizzato magistralmente e la trama va a colmare questo specifico vuoto temporale lasciato volontariamente dall’autrice.

Mostra chiaramente il rapporto tra Severus Piton e i Malandrini, con James Potter che non riesce nemmeno a stare nella stessa stanza con il giovane senza provocarlo.

Gli attori sono eccezionali, Mick Ignis è un perfetto giovane Severus, un ottimo interprete estremamente adatto al ruolo.

Il corto, distribuito da New Line Cinema, realizzato in inglese e disponibile con sottotitoli anche in italiano, dura poco più di 20 minuti che passano in un lampo perché si tratta di un’opera davvero molto avvincente.

Ovviamente si tratta di un’auto produzione, non è materiale ufficiale, ma è sicuramente un’opera carica di emotività che ha saputo attirare l’attenzione su di sé.

La redenzione

harry potter

Le cose prendono una piega inaspettata quando Severus, ormai adulto e affiliato al Signore Oscuro, ascolta la Profezia che Sibilla Cooman sta rivelando ad Albus Silente.

Quando Piton la riferisce a Voldemort non pensa assolutamente che quest’ultimo eleverà a suo pari proprio il figlio di Lily. Severus non se lo immagina, non è un pensiero che lo sfiora minimamente.

Quindi, per rimediare al suo errore, il Principe Mezzosangue si mette a disposizione di Silente e diventa così una spia per suo conto.

“In… in cambio?” Piton guardò Silente a bocca aperta e Harry si aspettava che protestasse, ma dopo un lungo istante rispose: “Qualunque cosa”.

Come sappiamo, la protezione di Silente non è bastata e i Potter vengono uccisi da Voldemort. Nonostante Severus sia distrutto dal dolore, accetta la proposta di Silente di proteggere il ragazzo perché “ha i suoi occhi”. 

harry potter

Cosa sia successo a Severus Piton negli anni in cui Harry Potter cresceva coi suoi zii, non lo sappiamo. Siamo a conoscenza del fatto che insegna Pozioni a Hogwarts, ma null’altro. In effetti noi iniziamo a conoscerlo poco dopo lo Smistamento del giovane Harry, mentre lo fissa dal tavolo degli insegnanti.

Poi sappiamo cosa succede: Severus impiega il suo tempo e le sue energie a proteggere Harry dai nemici che si susseguono e spesso dalla sua stessa avventatezza, ma senza mai rivelare “la parte migliore di sé”. L’inflessibile Professor Piton tratta Harry molto male, la somiglianza del ragazzo col padre è insopportabile per l’uomo e, anche se inizialmente non ne capiamo il motivo, non manca mai di fare allusioni sgradevoli su James Potter.

Harry incolpa Piton praticamente di ogni cosa, salvo poi tornare sui suoi passi davanti alla realtà. Non è Piton a voler rubare la Pietra Filosofale, non è nemmeno un Mangiamorte, non più, non è vero che la sua lealtà è verso il Signore Oscuro. E soprattutto non ha ucciso Albus Silente di sua spontanea volontà.

Col senno di poi, possiamo dire che Harry e Severus fanno lo stesso errore l’uno nei confronti dell’altro: si fermano all’antipatia superficiale, senza mai provare ad approfondire. Harry lo ritiene un bastardo senza precedenti, un Mangiamorte senza coscienza, e Severus vede nel ragazzo la sua vecchia nemesi, James Potter.

Ma così come Piton non è un seguace di Voldemort, Harry non è James. La verità è che Severus ha vegliato su Harry molto più del suo padrino Sirius Black, di Remus Lupin e perfino del vecchio Silente. La verità è che Harry ha subito del bullismo da parte di suo cugino Dudley e non si sognerebbe mai di comportarsi come faceva suo padre. La cosa triste è che tra i due non ci sarà mai un chiarimento.

Mangiamorte o Eroe? Alcune riflessioni.

harry potter

La maggior parte dei fan considera Severus Piton il vero eroe della saga. La persona che ha davvero protetto Harry fin dall’inizio, nonostante i suoi sentimenti contrastanti, nonostante i continui sospetti sulla sua persona. Nonostante tutto.

Però, ci sono anche fan i di James Potter per cui, a dispetto di tutti gli sforzi compiuti, il Professore di Pozioni sarà sempre la causa della morte di Lily e James. Sarà sempre il Mangiamorte che ha servito Lord Voldemort.

Questa è una questione di punti di vista, di morale, di apertura mentale e di capacità di perdonare. Ci sarebbero molti aspetti di cui tener conto, quando ci si chiede se Severus Piton sia stato un Mangiamorte o un eroe. La verità è che ci sono dei buchi nella storia dell’uomo che nessuno, se non J.K Rowling, può colmare. Ci sono delle domande a cui nessuno può rispondere se non l’autrice, e che negli anni hanno portato a molte speculazioni sul personaggio.

Tante di queste ipotesi sono state raccontate in centinaia di fanfiction e disegnate in innumerevoli fanart. Il fandom di Harry Potter si è prodigato nel cercare delle risposte alle questioni che aiuterebbero a definire fino alla fine il personaggio di Piton.

Ad esempio: quando e come sono morti i genitori di Severus? Si suppone che siano deceduti per il fatto che la casa di Spinner’s End è rimasta a lui, ma non sappiamo nulla sulla morte dei Piton. La violenza del padre è stata decisiva? Oppure si sono ammalati? Che rapporto aveva mantenuto Severus con la madre? E chi è morto prima, la madre o il padre?

Un’altra questione spinosa è la vita segreta del professore. La vita personale. Sappiamo che ha amato per tutta la vita Lily Evans, ma fra loro non è mai successo nulla a livello romantico. Quindi Severus cos’ha fatto per tutta la sua vita, oltre a corrodersi nel rimorso per lei? Alcune fangirl lo vedono come un eterno vergine immolato alla causa della protezione del figlio della donna amata, ma quanto è plausibile una visione così vicina all’amor cortese cavalleresco?

Analizziamo velocemente gli eventi: Severus e Lily sono amici e lui spera segretamente di poter essere qualcosa di più per lei. Poi litigano, e Lily lo esclude dalla sua vita. Da allora fino al momento in cui Severus ascolta la Profezia, noi non sappiamo cosa succede nella vita dell’uomo. Sappiamo che è amareggiato e rifiutato. Sappiamo anche che prende il Marchio Nero. E se lavoriamo di logica, dobbiamo ammettere che i Mangiamorte non sono un circolo di bridge. Quindi è piuttosto improbabile che Severus non abbia mai gioito dei piaceri terreni, giusto?

E poi la questione più spinosa di tutte: Severus è davvero sempre rimasto innamorato di Lily o alla fine era diventato un rimorso da cui cercava un’espiazione? C’è chi ha definito questo sentimento un “amore tossico”, chi pensa che a un certo punto sia diventata più un’ossessione che altro, e chi invece crede nel romanticismo di questo amore a dispetto di tutto.

Ma in quasi vent’anni il Professore non è mai stato avvicinato da nessuna donna che gli abbia aperto uno spiraglio a livello sentimentale? Non lo sappiamo. Non davvero, nonostante il Patronus a forma di cerva e quel “sempre” che ci commuove ogni volta. Non sappiamo se Severus abbia provato, almeno una volta, nel corso della sua vita ad amare e ad essere riamato.

Perché alla fine essere amato era tutto quello che voleva Severus: Lily gli aveva sorriso e lo aveva accolto, lo aveva fatto sentire accettato e apprezzato. L’unico altro posto nel mondo in cui si era sentito accettato e apprezzato era la corte dei Mangiamorte, e infatti ha preso il Marchio. Cosa sarebbe successo se un’altra donna lo avesse fatto sentire “a casa”? Qualcuna ci ha provato? Forse. Non lo sappiamo.

Severus forse ha avuto l’occasione di essere felice, ma non l’ha colta. Perché non si sentiva degno di essere felice dopo aver causato, seppur involontariamente, la morte di Lily. E così fra amore infelice e rimorso infinito, ha dedicato la sua vita a proteggere il Ragazzo Sopravvissuto, che aveva gli stessi occhi di sua madre.

Severus Piton è il tuo personaggio preferito? Ecco una fantastica action figure di Bandai, disponibile ora su Amazon.