Giochi in scatola

So, You’ve Been Eaten, LudiCreations propone il primo gioco per zero giocatori

È di alcuni giorni fa l’annuncio su Twitter da parte del game designer Scott Almes della realizzazione di una sua nuova opera: So, You’ve Been Eaten, un gioco da tavolo per zero/due giocatori che sarà pubblicato da LudiCreations.

So, You’ve Been Eaten sarà parte della serie Tiny Epic e presenterà, per la prima volta nella storia dei boardgame, una modalità di gioco davvero curiosa… Di fatto il titolo potrà anche essere giocato da “nessuno”, con i giocatori meri spettatori di come l’IA del titolo porta avanti da sola la partita.

Ovviamente il gioco non si disporrà autonomamente sul tavolo e non rimescolerà i suoi componenti automaticamente, ma include alcune opzioni che faranno sì che l’Intelligenza Artificiale del titolo controlli entrambi i lati della battaglia, un conflitto asimmetrico tra un minatore spaziale che deve raccogliere dei preziosi cristalli all’interno dello stomaco di un mostro e la bestia stessa che lo ha inghiottito e sta cercando di digerirlo.

So, You’ve Been Eaten

I ruoli del minatore spaziale e della bestia potranno dunque essere intrapresi da due giocatori che si sfidano, da un giocatore che sfida l’IA, come minatore o come bestia, oppure potranno essere messi l’uno contro l’altro in modalità automatica. Ovviamente, ci sarà comunque bisogno di un essere umano per spostare i componenti sul tavolo di gioco, ma per tutto il resto il gioco sarà completamente automatizzato.

Che sia controllato da esseri umani o dal gioco stesso, in So, You’ve Been Eaten il minatore per vincere dovrà raccogliere otto cristalli diversi, mentre la bestia dovrà cercare di costruire il proprio sistema immunitario e di utilizzare quattro tipi di batteri per attaccare l’intruso: se il minatore dovesse essere digerito, la bestia vincerà la partita.

Il gioco può anche terminare in un terzo modo: se il minatore riuscirà ad attraversare il tratto digerente della bestia e a emergere dall’altra parte, immaginate un po’ uscendo da dove, il vincitore sarà colui che ha totalizzato un numero maggiore di punti.

So, You’ve Been Eaten

So, You’ve Been Eaten sarà basato su un sistema basato su punti azione e avrà meccaniche asimmetriche fondate sul lancio di dadi, sulla gestione di alcune mani di carte, sulla raccolta di oggetti e su poteri variabili tra i giocatori. Sarà indicato per un pubblico dai quattordici anni in su, avrà una durata media di trenta minuti e sarà illustrato da Kwanchai Moriya, famoso per il lavoro compiuto in Cryptid e Dinosaur Island. L’uscita è pervista per la fine del 2019 e avrà un costo indicativo di € 20,00.