Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Spider-Man fuori dall’MCU: quale futuro per l’Uomo Ragno di Sony?

Se Disney e Sony non riusciranno a trovare un accordo nei prossimi mesi, Spider-Man abbandonerà per sempre l'universo cinematografico, ecco cosa potrebbe succedere all'Uomo Ragno in quello scenario.

Cosa succederà allo Spider-Man di Sony? La diatriba che ha portato Disney e Sony alla rottura del loro accordo viene avvertita dai fan di Spider-Man come la morte di zio Ben. Erano anni che i lettori dei fumetti ed il nutrito pubblico dei cinecomic targati Marvel Studios desideravano vedere Spidey combattere a fianco degli Avengers. Captain America: Civil War riuscì ad avverare quel sogno, e da lì in avanti furono diverse le incursioni al cinema del Tessiragnatele, tanto nei film corali, quanto quelli in solitaria. Tuttavia, se le cose non cambieranno nei prossimi mesi, le strade dell’amichevole Spider-Man di quartiere e dei Vendicatori sembrano destinate a separarsi per sempre.

E proprio in quest’ottica, poniamo il caso che lo scenario peggiore di tutti possa concretizzarsi dinnanzi ai nostri occhi: una volta uscito dall’Universo Cinematografico Marvel, quale futuro attende l’Uomo Ragno di Sony?

spider-man homecoming

SPIDER-MEN

Il contratto che legava Disney e Sony si è esaurito con tre film corali per Marvel Studios (Captain America: Civil War, Avengers: Infinity War ed Avengers: Endgame) e due in solitaria per Sony Pictures (Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home), ma esiste un’opzione per altri due film a cui tuttavia Tom Holland potrebbe scegliere di non prendere parte (ed il recente unfollow all’account Instagram di Sony da parte della giovane star potrebbe suggerire molto riguardo il suo schieramento nella disputa). Del resto un’altra firma importante non ha siglato il rinnovo del contratto per un terzo film dedicato all’Arrampicamuri, quella di Jon Watts, regista dei primi due film. La motivazione dietro la scelta del cineasta sembrerebbero essere “altri numerosi impegni”, sebbene gli insider suggerirebbero che alcuni di questi potrebbero essere proprio con i Marvel Studios, intenzionati ad affidargli nuovi franchise inerenti alla Fase 4.

Questo braccio di ferro potrebbe spingere Sony tanto a capitolare alle richieste Marvel, quanto ad accelerare nella direzione opposta, scegliendo di accantonare definitivamente l’idea di produrre un terzo capitolo del film. Percorrere un sentiero così tortuoso di fatto “ucciderebbe” lo Spider-Man dell’MCU creando buchi di trama di proporzioni inaudite e danneggiando gravemente la concorrenza, ora in una delicata fase di ricambio generazionale avendo perso la quasi totalità degli Avengers originali e necessita più che mai un personaggio così famoso, popolare ed amato tra le sue fila. D’altro canto si precluderebbe la possibilità di realizzare l’ennesimo reboot, il terzo, nel giro di dieci anni. Quale pubblico darebbe una chance ad un quarto Peter Parker per di più collocato al di fuori dell’Universo Cinematografico? Ecco perché la scelta di Sony ricadrebbe quasi sicuramente sul classico Uomo Ragno, bensì su altri candidati, primi tra tutti Miles Morales e Spider-Gwen. Se c’è una cosa che il film Premio Oscar Spider-Man: Un Nuovo Universo ci ha insegnato, è che il pubblico generalista è pronto a nuove incarnazioni ragnesche, sarebbe quindi una ventata d’aria fresca poter interagire con protagonisti di diverso sesso, età e background dotati di nuovi poteri muoversi al centro di avventure e storyline completamente nuove… ma nel caso  Tom Holland, Zendaya (Michelle), Marisa Tomei (Zia May) e tutti gli altri membri del cast decidessero di tornare per un terzo capitolo made in Sony, cosa potrebbe accadere?

Spider-Man Far From Home

SPIDER-MAN UNMASKED

Per Sony approcciarsi in solitaria ad un terzo film dell’Arrampicamuri dopo Spider-Man: Far From Home sarà tutt’altro che facile vista l’ambiziosa e coraggiosissima scena dopo i titoli di coda che chiudeva la pellicola: nella sequenza incriminata, J.K. Simmons tornava nei panni dell’impetuoso J. Jonah Jameson pronto a dichiarare guerra al Peter Parker di Tom Holland in diretta TV ai microfoni del Daily Bugle, attribuendo con un video manipolato ad arte dal Mysterio di Jake Gyllenhaal la colpa degli attacchi avvenuti a Londra a Spider-Man, per poi svelarne l’identità. Se in passato alcuni degli affetti più cari e dei più acerrimi nemici dell’Uomo Ragno avevano scoperto chi si celasse sotto la maschera, mai la rivelazione venne fatta su scala globale. Nei fumetti tuttavia esiste un precedente importante: a seguito degli eventi di Civil War, Peter rende pubblica la sua identità con gravi conseguenze sui suoi cari, bersagliati da villain desiderosi di vendetta. Questo lo porterà in Soltanto un Altro Giorno a stipulare un patto col diavolo, Mefisto, che in cambio della cancellazione del suo matrimonio con MJ, cancellerà anche il ricordo della rivelazione dalla sua identità dalla memoria collettiva.

Con la notizia che Doctor Strange: in the Multiverse of Madness sarà il primo cinecomic della Casa delle Idee ad avere tinte horror, i fan hanno pensato che con la Fase 4 i tempi per introdurre Mefisto fossero maturi, e che di conseguenza il personaggio avrebbe fatto da traino per affrontare la questione nel terzo film dedicato a Spidey, risolvendo così l’annosa questione dell’eroe smascherato (del resto nell’MCU quanti supereroi hanno ancora un’identità segreta? Ecco, infatti).Tuttavia, a causa dell’interruzione dei rapporti con Disney, Sony non avrebbe più modo di utilizzare personaggi Marvel non appartanenti al Ragnoverso, cosa che rende impraticabile questa strada. E ancora: come divincolarsi nella sceneggiatura senza accennare minimamente agli Avengers, Tony Stark, Nick Fury ed il blip, ora che non è più possibile farvi riferimento? Un modo senz’altro ci sarebbe, ma visto quanto l’Universo Cinematografico è stato “ingombrante” nei primi due film, il tutto risulterebbe nel suo confezionamento vuoto ed innaturale. Ma se ciò nonostante si si riuscisse comunque a concludere la storia fin qui, come potrebbe continuare il percorso dello Spider-Man di Sony dal quarto film in poi?

Spider-Man Un Nuovo Universo

INTO THE SPIDER-VERSE

A differenza degli Spider-Man di Tobey Maguire ed Andrew Garfield che agivano da solisti, il pubblico è abituato a vedere lo Spider-Man di Tom Holland interagire prevalentemente in dinamiche di “gruppo”: tanto i film corali quanto quelli che lo vedevano protagonista, portavano in scena un sacco di personalità collaterali, da Iron Man e gli Avengers, a Nick Fury e lo S.H.I.E.L.D. Con un pubblico abituato a vedere il Tessiragnatele coccolato da altre figure altisonanti, è difficile immaginare un quarto capitolo dedicato in cui Peter è solo soletto. A questo proposito tuttavia Sony potrebbe trovare una soluzione all’interno dello Spiderverse: dal Venom di Tom Hardy, che a discapito di un’accoglienza tiepida da parte della critica ha avuto comunque modo di consolidare un buon riscontro di pubblico al box-office, fino allo Spider-Man di Miles Morales, Spider-Gwen, Spider-Woman, Spider-Man Noir, Silver Sable, Black Cat e numerosissimi personaggi appartenenti al roster ragnesco che la major può impiegare all’occorrenza e che non hanno ancora avuto modo di esordire in chiave live action.

Tematiche come il Multiverso e molteplici interazioni con la figura dell’Uomo Ragno, considerate all’epoca azzardate dai Marvel Studios (motivo per cui ai tempi si scelse di investire sul casting di un terzo Peter Parker a discapito di osare con un primo Miles Morales), una volta sdoganate da Sony hanno sono invece risultate vincenti e capaci di fidelizzare il pubblico, al punto che la major negli scorsi mesi si è detta favorevole ad investire maggiormente in produzioni collaterali riguardanti i personaggi sopra citati: serie animate a serie TV live action. Alla luce degli ultimi eventi e la rottura con Disney, questa strategia potrebbe focalizzarsi maggiormente al cinema a dispetto del piccolo schermo, garantendo maggiore visibilità alla folta schiera di licenze in suo possesso. Ma come potrebbe il micro-universo di Sony competere con il macro-universo dei Marvel Studios?

Venom copertina

SUPERIOR SPIDER-MAN

Uno dei tanti motivi per cui il primo film dedicato a Venom venne aspramente criticato è imputabile ad una regia ed un montaggio schizofrenici: numerosi tagli e rimaneggiamenti fanno passare il film da horror a comedy in una manciata di scene, rendendo ancora più palesi i limiti della scrittura. Questo è dovuto al fatto che inizialmente il film fu concepito per essere un horror nudo e puro, venendo poi riveduto e corretto per andare incontro ai toni dell’MCU nella previsione di poter far muovere il personaggio nello stesso universo degli Avengers. Allo stato attuale delle cose, l’ipotesi che il secondo capitolo del Simbionte diretto da Andy Serkis possa condividere screentime con i personaggi Marvel Studios sono pressoché nulle, e questo potrebbe garantire a Sony un vantaggio considerevole: cambiare toni, registro narrativo e target dei suoi prossimi film. I cinecomic della Casa delle Idee ad oggi sono chiaramente family friendly, Sony potrebbe invece ad andare a colmare un vuoto considerevole dedicato all’intrattenimento destinato ad un pubblico adulto, laddove i film DC Comics targati Warner Bros. hanno fallito e i film dedicati a Deadpool, X-Men e Fantastici 4 -proprio a causa della recente acquisizione da parte di Disney- non potranno provare a coprire.

La manovra è chiaramente pericolosa: nel pubblico Spider-Man 3 di Sam Raimi ed i due Amazing Spider-Man di Marc Webb sono ancora ricordi fin troppo vividi. E se è lecito aver paura del trattamento di una licenza sì remunerativa, ma dal passato piuttosto travagliato; dall’altra arriva la dichiarazione da un portavoce Sony che ammette che l’azienda “ha imparato da Kevin Feige e dai Marvel Studios tutto ciò che fosse necessario per la gestione del personaggio.” Di fatto non c’è dato sapere sia o meno così, certo è che la narrativa nel videogame Spider-Man uscito in esclusiva PS4 che con oltre 13 milioni di copie vendute è stato promosso da pubblico e critica, ed ancora con il film Spider-Man: Un Nuovo Universo, capace di portare al primo supereroe animato della storia un prestigioso Premio Oscar. Anche se si tratta rispettivamente di un videogioco ed un cartone animato, la storia recente insegna che Sony abbia capito come valorizzare Spider-Man, e sembri nonostante tutto intenzionata a farlo, con o senza Tom Holland.

Spider-Man Far from Home

Tuttavia dovrà passare ancora un po’ di tempo prima che una nuova pellicola dedicata all’amichevole Spider-Man di quartiere, e fino ad allora tutti i fan di Peter Parker non faranno altro che sperare la situazione vada ad appianarsi ripristinando lo status quo dell’Uomo Ragno nell’MCU.

Tutti i film a portata di click

Siete degli amanti della saga cinematografica di Spider-Man e mentre viene deciso il destino di questo personaggio sul grande schermo volete fare un “recupero” delle pellicole che vi mancano? Ecco un comodo elenco con tanto di link pronti all’uso per portarvi a casa il film che vi manca!

  • Potete acquistare Spider-Man su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4k
  • Potete acquistare Spider-Man 2 su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4k
  • Potete acquistare Spider-Man 3 su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4k
  • Potete acquistare The Amazing Spider-man su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4K
  • Potete acquistare The Amazing Spider-man 2 su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4K
  • Potete acquistare Venom su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4K
  • Potete acquistare Spider-Man: Un nuovo universo su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | Blu-ray 3D | 4K
  • Potete acquistare Capitan America: Civil War su amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray|Blu-ray 3D | 4K
  • Potete acquistare Spider-Man: Homecoming su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4K
  • Potete acquistare Avengers: Infinity War su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | Blu-ray 3D | 4K
  • Potete acquistare Avengers: Endgame su Amazon nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | Blu-ray 3D | 4k
  • Potete acquistare Spider-Man: Far From Home nelle seguenti versioni: DVD | Blu-ray | 4k

 

Fan di Spider-Man? Scopri un mondo di gadget tra DVD, BluRay, fumetti ed action figures dedicate all’Uomo Ragno su Amazon!