Cultura Pop

Spider-Man, J.M. DeMatteis torna sulle storie di Ben Reilly

Nel corso della sua lunga carriera editoriale, Spider-Man è stato spesso e volentieri impersonato anche da tutta una serie di eroi diversi da Peter Parker. Ben Reilly, il clone dell’Arrampicamuri, è sicuramente uno dei più celebri, visto che già durante La saga del clone negli anni ’90 (qui in offerta speciale) avevamo assistito all’ingresso in scena di uno degli Spider-Man “alternativi” migliori di sempre. Ora, lo sceneggiatore J.M. De Matteis ha confermato che si occuperà in prima persona di nuove e avvincenti storie dedicate proprio a Ben Reilly.

ben reilly

In maniera del tutto simile a quanto visto con Spider-Man: Simbionte, di Peter David e Greg Land, anche questa nuova serie racconterà storie ambientate nel passato dell’Uomo Ragno, ponendo l’accento sul clone di Peter. Ben Reilly: Spider-Man racconterà infatti le vicende di Ben, dalla sua “nascita” fino all’arrivo a New York, presa di mira da una nuova e potenzialmente temibile minaccia. Come riportato da Bleedingcool (qui la notizia) DeMatteis ha reso noto che ciò che lo affascina di Ben Reilly è che è Peter Parker, ma allo stesso tempo non lo è. La vita ha portato Ben a percorrere un sentiero a tratti impervio e piuttosto pericoloso, che per certi versi l’ha migliorato ma di fatto anche no. Esattamente come Peter, però, anche lui è sempre intento a fare la cosa giusta, e con questo nuovo fumetto l’autore ha voluto concentrarsi sui suoi drammi interiori e sulla sua psiche.

Accanto allo sceneggiatore statunitense troveremo David Baldeón, artista che ha realizzato per Marvel Comics progetti legati a X-Factor e Domino. Creato da Gerry Conway (testi) e Ross Andru (disegni), la prima apparizione di Ben risale all’albo The Amazing Spider-Man n. 149.  Noto anche come Ragno Rosso, il giovane Reilly è un clone, ossia una copia genetica creata in laboratorio dallo scienziato Miles Warren (alias Lo Sciacallo), utilizzando il DNA di Peter Parker assieme ad alcune cellule della memoria.