Cinema e Serie TV

Suicide Squad: la versione originale era quasi come Black Hawk Down

Uno degli editor del film Suicide Squad (che potete recupere in Blu-Ray su Amazon) del 2016 di David Ayer ha recentemente parlato della sua esperienza di lavoro sull’opera e delle differenze che la Warner Bros. ha apportato alla visione originale di Ayer. Suicide Squad venne presentato come il terzo capitolo del fiorente DC Extended Universe e per questo serviva un nome come Ayer che in precedenza era noto per grintosi drammi polizieschi come Training Day del 2001. Data la limitata scadenza di uscita fissata dallo studio, Ayer ha avuto solo sei settimane per scrivere la sceneggiatura del film prima che la travagliata produzione prendesse il via.

Suicide Squad

Mentre le riprese del film di Ayer si sono concluse nel 2015, il cast è stato richiamato per numerose riprese nel 2016 dopo l’uscita di Batman V Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder. Col tempo si è scoperto che la versione finale che tutti noi abbiamo visto in realtà era stata notevolmente modificata. Infatti la versione originale di Ayer prevedeva un ritmo molto più serrato e un tono più serio, ma successivamente lo studio di produzione decise di effettuare dei cambiamenti per infondere più umorismo. Nonostante il cast di enorme talento con tanto di lancio di Margot Robbie nel grande elenco di superstar dei cinecomic con il suo ruolo di Harley Quinn, il film è stato stroncato dalla critica per la sua trama contorta e le decisioni editoriali non all’altezza delle aspettative.

A distanza di cinque anni dalla sua uscita, il montatore cinematografico Kevin Hickman, che ha anche lavorato a film come Rogue One: A Star Wars Story, ha parlato con CinemaBlend del suo lavoro in Suicide Squad descrivendo il processo come “estenuante”. Hickman, infatti, ha spiegato che erano stati girati numerose ore di film e che Ayer ha avuto il duro compito di mettere insieme tutti i retroscena di ogni personaggio riducendo al minimo il tempo complessivo. Quando gli è stato chiesto se mai vedremo la versione estesa di Ayer del film, Hickman ha risposto:

Mi piacerebbe vedere la versione finale del film di David. Ho visto cosa stava cercando di fare con il film e ho pensato che fosse un film piuttosto audace. Era meno commedia. Era un film molto più oscuro. Era quasi come Black Hawk Down. Era solo molto militarizzato, molto serio. Voglio dire, ovviamente dovevano esserci momenti comici con Will Smith, ma era un film più oscuro. Mi piace dove stava andando David e sarebbe davvero bello vederlo per finire ciò che ha iniziato.

Suicide Squad

L’interferenza della Warner Bros. nella produzione sembra essere stata un tema comune durante i primi tentativi di imitare l’enorme successo del Marvel Cinematic Universe. Recentemente, infatti, abbiamo avuto modo di vedere la Snyder’s Cut di Justice League a distanza di ben quattro anni dalla prima versione poco apprezzata. Nonostante il successo di quest’ultima produzione, i fan non sono così interessati a una eventuale Ayer’s Cut di Suicide Squad. Tutti, infatti, sono speranzosi per il sequel di James Gunn in uscita il prossimo agosto anche perché il regista ha sempre affermato di aver avuto piena libertà creativa nella produzione del film, che è ciò che i fan si aspettavano da tempo.