Cinema e Serie TV

Tatuaggi rimossi in un anime in Cina

Nell’anime The Way of the Househusband (conosciuto da noi come La via del grembiule e disponibile su Netflix), il personaggio principale, l’ex boss della yakuza Tatsu, è ricoperto di tatuaggi, ma nella versione cinese, questi sono stati interamente rimossi.

Tatuaggi Censura Cina

I tatuaggi sono collegati alla cultura yakuza, con i membri delle varie famiglie che sono disposti a spendere anche molti soldi per averli sulla loro pelle. Ovviamente, non tutti gli yakuza si tatuano, così come non tutte le persone con tatuaggi in Giappone sono malavitosi; tuttavia, la nazione asiatica ha avuto diversi problemi con essi, dopo che il cosiddetto “tatuaggio punitivo” è stato utilizzato per marchiare i criminali, pratica introdotta direttamente dalla Cina.

Prima di ciò, i marchi sulla pelle non erano assolutamente un problema: secondo una leggenda cinese del terzo secolo, le persone usavano i tatuaggi per distinguere la propria classe sociale, oltre a proteggere i propri corpi dalle creature malvagie.

Tatuaggi Censura Cina

Non è la prima volta che una “censura” del genere viene applicata ad un anime: una di quelle più strane è avvenuta in Malesia e la vittima, questa volta, è stata la serie animata de L’Attacco Dei Giganti; la bizzarra trovata consisteva nel letteralmente disegnare l’abbigliamento intimo ai vari giganti presenti nell’opera, generando, ovviamente un risultato quasi divertente (e un po’ inutile, visto che, comunque, non vi sono in mostra parti intime delle creature).

Tuttavia, si segnala che non è stata effettuata questa operazione in tutta la Malesia, ma che ad adottarla sia stata una sola rivista, chiamata Kreko, che però ha chiuso definitivamente i battenti nel 2019.

Tatuaggi Censura Cina

La via del grembiule esiste anche in versione manga cartacea e il primo volume è uscito nemmeno un anno fa. Se voleste recuperarvi la serie, potete iniziare proprio da questo, che trovate comodamente su Amazon, e che potete acquistare semplicemente cliccando su questo link.