Cinema e Serie TV

The Hateful Eight di Tarantino sbarca su Netflix con 20 minuti di scene aggiuntive

Netflix ne ha fatta un’altra delle sue, trasformando The Hateful Eight di Tarantino in una serie TV. Già perché il film è sbarcato sul popolare servizio di streaming video, ma con due novità: l’aggiunta di 20 minuti, che portano al durata di questa Extended Version oltre le 3 ore, e la divisione in puntate da guardare dal divano come fosse una serie TV, tanto che il film è stato inserito nella sezione TV Series anziché in quella dedicata ai film veri e propri.

Al momento manca qualsiasi giustificazione alla scelta e non ci sono commenti ufficiali né da parte di Quentin Tarantino né da parte di Netflix. L’unica cosa certa è che le puntate coincidono con la divisione in capitoli del film, peraltro preesistente a questa messa in onda in “pillole”.

L’aggiunta di ulteriori 20 minuti e la durata complessiva superiore alle 3 ore di per sé non sembrano poter essere motivi sufficienti per la decisione di spezzettarne la visione, visto che ormai la durata non è un tabù nemmeno tra i film di genere (vedere Avengers: Endgame per credere).

Decisione presa da Tarantino che, magari, nella sua testa aveva questo tipo di fruizione sin dall’inizio o forse ancora di più per la Extended Version? Non sembra possibile, anche perché in realtà questa versione di The Hateful Eight era già stata mostrata brevemente nel 2015 in 70 mm, come Limited Edition.

Ennesima provocazione di Netflix sulla natura del media allora? Questa potrebbe essere un’ipotesi più probabile, provenendo da un servizio di streaming che è anche produttore e che non “vede” più la divisione tradizionale tra fruizione al cinema e fruizione a casa di un’opera. Posizione eterodossa ma interessante, fino ad ora ribalzata però dal mondo del cinema.

Se The Hateful Eight non è ancora nella vostra cineteca personale è il caso di ovviare, magari acquistandone la versione SteelBook.