Eventi

The Suicide Squad – Missione Suicida: la statua gigante di Starro

Una statua gigante del cattivo di The Suicide Squad – Missione Suicida, Starro, è comparsa alla premiere dell’ultimo film del regista James Gunn, film che, testuali parole del regista, sarà il “cinecomic definitivo”.

The Suicide Squad – Missione Suicid: a proposito di Starro

Starro, comparso per la prima volta in The Brave and the Bold #28 e creato da Gardner Fox e Mike Sekowsky, farà il suo debutto sul grande schermo grazie a The Suicide Squad – Missione Suicida, il nuovo film di James Gunn per Warner Bros che uscirà in Italia il prossimo 5 agosto, un giorno in anticipo rispetto agli Stati Uniti.  Dopo essersi unito nel ruolo di cattivo principale nella primissima storia della Justice League è comparso anche in Batman Beyond, Young Justice, e la serie Super Hero Girls della DC.

The Suicide Squad – Missione Suicid

Chi è Starro? Starro il Conquistatore è un alieno gigante che assomiglia a una stella marina che ha la capacità di duplicarsi creando piccoli pori di se stesso, che si attaccano a una persona e si impadroniscono della sua mente. I suoi poteri comprendono la telepatia, la capacità di volare, una forza sovrumana e la capacità di rigenerazione.

Ora sembra proprio che Starro abbia invaso anche il mondo reale. Infatti una sua gigantesca statua è stata eretta durante la premiere di The Suicide Squad – Missione Suicida proprio sul tappeto rosso, dando quindi ai fan un’immagine più chiara di ciò che possono aspettarsi di vedere nel nuovo film di James Gunn. Persino il regista ne è rimasto impressionato e ha voluto esprimere la sua ammirazione su Instagram.

 The Suicide Squad – Missione Suicida

Qui sotto potete guardare il video condiviso da Gunn su Twitter:

https://twitter.com/JamesGunn/status/1420153000698339330?s=20

Come mai Gunn ha voluto proprio Starro in The Suicide Squad– Missione Suicida? È lo stesso regista a spiegarlo, dicendo che lo ha scelto come antagonista principale del suo film perché voleva un grande cattivo della DC che molti non si sarebbero aspettati di vedere, ma anche perché fin da bambino ha trovato il cattivo particolarmente terrificante.

Queste le sue parole:

“Beh, volevo solo un grande cattivo della DC che la gente non si sarebbe aspettata di trovare in un film e ho sempre amato Starro. Voglio dire, da bambino, trovavo Starro completamente terrificante. L’idea di questa stella marina gigante che spara queste cose fuori da lui che si impossessano del cervello delle persone, mi ha sempre spaventato a morte. Quindi, si trattava di prendere qualcosa con un aspetto che era completamente ridicolo, metterlo in un’ambientazione che è quella delle grintose strade di Colonia, Panama, e poi permettergli di fare i suoi affari spaventosi, creando così quel mix adatto al film”.

In attesa di The Suicide Squad – Missione Suicida recuperate il DVD di The Suicide Squad su Amazon!