Cinema e Serie TV

Tuca & Bertie 2: Adult Swim salva lo show dalla cancellazione di Netflix

I fan di Tuca & Bertie potranno tirare adesso un sospiro di sollievo di fronte all’annuncio della Adult Swim di produrre e trasmettere un secondo capitolo della serie animata, dopo la cancellazione dello show su Netflix nel 2019.

La prima stagione di Tuca & Bertie, la sitcom per adulti nata dallo stesso team creativo dello show di Bojack Horseman e curato nell’aspetto grafico dalle matite della talentuosa fumettista e illustratrice Lisa Hanawalt, aveva ricevuto recensioni esaltanti durante la messa in onda dei suoi dieci episodi, tanto da aver ottenuto un punteggio di approvazione del 98% su Rotten Tomatoes.

Neanche l’acclamazione della critica era stata sufficiente, però, a salvare la serie dalla sospensione decisa da Netflix a causa dei dati d’ascolto poco entusiasmanti.

Subito dopo la scelta del colosso dello streaming di eliminare dalla programmazione ventura Tuca & Bertie, si erano immediatamente create fanbase pronte a contestarne la decisione, nel vano tentativo di salvare lo spettacolo anche attraverso alcune petizioni su Charge.org.

Di fronte alla notizia del salvifico intervento da parte di Adult Swim della serie, Lisa Hanawalt non ha potuto fare a meno di confessare a The Wrap la sua gioia:

 Sono una fan delle serie di Adult Swim sin dall’adolescenza, e quindi sono entusiasta all’idea di portare le mie pennute in questo mondo e dare nuova linfa a un decennio di animazione assurda, irriverente, ma anche commovente.

Lo scorso anno l’ideatrice dello show animato aveva anche rivelato a Deadline gli obiettivi dell’arco narrativo che avrebbe voluto raggiungere in una seconda stagione:

Sono una scrittrice e ho storie che volevo raccontare, quindi è stato bello avere il mio spazio per narrare storie che sono interamente composte da personaggi femminili, per approfondire le sfumature di ciò che significa essere un donna.

La storia di Tuca & Bertie ruota attorno all’improbabile e caotica amicizia tra due problematiche trentenni, un tucano (Tiffany Haddish) selvaggio e sconsiderato che vive ancora di espedienti e un usignolo in carriera (Ali Wong) pragmatico e pignolo ma ancora soggetto a insicurezze e attacchi di panico.

Un’animata e psichedelica rappresentazione della quotidianità dei giovani millennial, insomma, decisamente imperdibile.

Se vi interessa entrare nel lisergico mondo grafico della creatrice della serie, provate a recuperare il suo volume antologico My Dirty Dumb Eyes! qui.