Cinema e Serie TV

Tutti registi di film muti con Chrome e la Peanut Gallery

Chi ama il cinema non può fare a meno di provarci. È ancora un esperimento, ma la tecnologia adottata da Google per aggiungere a voce le didascalie di un film prelude a scenari quanto mai affascinanti. Partecipare è facile. Si deve usare il browser Chrome, avere un microfono collegato al monitor, cliccare su Peanut Gallery, scegliere una clip storica tra le tante proposte, accendere la fantasia e il gioco è fatto.

Il segreto? L'API Web Speech di Google Chrome per convertire la voce in testo. L'esperimento per cinefili è anche in italiano, e perché funzioni al meglio, il team di Google suggerisce di parlare in modo chiaro e a velocità moderata, disattivare altri suoni o la musica sul computer, trovare un posto tranquillo, lontano da rumori esterni, e usare parole che si trovano nel dizionario.

Quanto al nome, in omaggio alla storia del cinema, Google ha pensato alla Peanut Gallery. Così – all'inizio del ventesimo secolo – erano definiti i posti più rumorosi al cinema, dove le persone mangiavano noccioline facendo commenti coloriti durante lo spettacolo.

Tra le clip a disposizione, tutte glorie del cinema muto, ci sono il Viaggio nella Luna di Georges Méliès, Il Gabinetto del dottor Caligari di Robert Wiene, Il monello di Charlie Chaplin, Il gobbo di Notre Dame di Wallace Worsley e tante altre chicche per veri amatori.

Pronti a partire? Ciak, azione.

Ringraziamo Pino Bruno per l'articolo