Cinema e Serie TV

Un nuovo film di Star Wars è in cantiere

Lucasfilm starebbe valutando di affidare un nuovo film di Star Wars a J.D. Dillard, giovane autore-regista afroamericano noto, almeno oltreoceano, per il lungometraggio Sleight. La produzione della suddetta pellicola è ai primissimi passi e nessun dettaglio è ancora trapelato, persino il ruolo di Dillard è a oggi oscurato da una certa ambiguità. Non si sa infatti se parteciperà alla stesura del copione al fianco di Matt Owens (autore della serie televisiva di Luke Cage) o se si occuperà della regia. Men che meno è noto se si stia parlando di un film con uscita cinematografica o di un prodotto pensato per Disney Plus.

J.D. Dillard

Lucasfilm e Walt Disney Pictures si sono rifiutati di commentare. La notizia potrebbe tuttavia segnalare un giro di boa per le produzioni legate a Star Wars, cioè che la CEO Kathleen Kennedy stia cedendo all’esempio di Marvel Pictures e stia valutando di assegnare lungometraggi a registi di primo pelo, più stilisticamente mansueti dei loro colleghi rodati.

Che si sia fan dell’immaginario di J.J. Abrams o di quello di Rian Johnson, certo è che il loro divergente punto di vista abbia creato un’esperienza cinematografica poco coesa che i fan hanno bocciato, almeno stando ai risultati del botteghino. Formalmente Rian Johnson sarebbe ancora collegato a una nuova trilogia di Guerre Stellari, ma Bob Iger, CEO Disney, ha dichiarato a novembre che la saga cinematografica si sarebbe presa una lunga pausa e il regista si sta pertanto direzionando verso altri progetti.

Disney aveva annunciato l’uscita nelle sale cinematografiche di tre Star Wars (nel dicembre 2022,  2024 e 2026), ma nessun progetto è ancora ufficialmente collegato alla dichiarazione. «Per Star Wars, la priorità dei prossimi anni è la televisione», aveva già anticipato Bob Iger, evidenziando una strategia di mercato cauta e che tuttavia premiava il successo di The Mandalorian.

Fan dei vecchi Star Wars? Recuperate i sei lungometraggi pre-disneyani su Amazon.