Cinema e Serie TV

Un’estate di Cinema, 6 film da non perdere

Ormai l'estate è alle porte e per la stagione al cinema ci attendono diverse prime assolute, soprattutto per quanto riguarda i film di genere, che poi sono anche i più adatti per un pomeriggio o una serata estiva al cinema, Ovviamente non bisogna pensare che cinecomics, film di fantascienza e fantasy non sappiano anche farci riflettere, sempre però con un occhio di riguardo all'intrattenimento puro, che è ciò che ci vuole per rigenerarsi da un anno di lavoro o studio.

header SC web

Ecco quindi sei film che vi faranno compagnia tra maggio e settembre. Da Alien: Covenant a Valerian di Besson, passando per Spider Man e La Torre Nera.

Alien: Covenant – 11 maggio

Alien Covenant Trailer Breakdown 59

Di Alien: Covenant si è ormai scritto e letto di tutto. Non resta dunque che guardarlo tra poco più di due settimane. Il seguito di Prometheus promette, almeno dai trailer, un ritorno alle atmosfere dell'originale e una storia che faccia da raccordo tra il contraddittorio prequel e  il film da cui tutto è iniziato. Noi siamo molto curiosi, e voi?

Wonder Woman – 1 giugno

wonder woman 1 1475246469

Il film ci narrerà le origini di Wonder Woman – interpretata da Gal Gadot – funzionando così in un certo senso da prequel dei film in cui l'abbiamo vista o la vedremo comparire, vale a dire Batman Vs Superman e Justice League. Scopriremo così com'è stata allevata per essere una guerriera perfetta e quanto a lungo sia già vissuta, visto che farà la sua entrata in scena durante la Seconda Guerra Mondiale.

Spider Man: Homecoming – 6 luglio

spider man civil war

Abbiamo parlato diverse volte dell'ennesimo reboot di Spider Man, soprattutto in occasione della disponibilità del secondo trailer. Il film promette bene, non soltanto per l'azione, sempre adrenalinica come da tradizione Marvel, ma per il taglio inusuale dato alla storia e al personaggio. A differenza delle altre pellicole infatti qui non si narreranno gli inizi di Peter Parker, ma incontreremo un super eroe alle prese con i problemi tipici dell'adolescenza e due figuri paterne tra cui dimenarsi per trovare la propria strada verso l'età adulta.

The War – Il Pianeta delle Scimmie – 13 luglio

apes revolution il pianeta delle scimmie

The War chiuderà il prossimo 13 luglio il nuovo franchise del Pianeta delle Scimmie, dopo il flop del reboot di qualche anno fa diretto da Tim Burton. Se siete amanti dell'originale del 1968 è meglio che desistiate e probabilmente l'avrete fatto sin dal primo film della trilogia. Guardandolo però senza il pregiudizio dell'improponibile confronto con l'originale dobbiamo riconoscere alla nuova trilogia di aver saputo costruire una storia epica, in cui si stenta a non fare il tifo per Caesar e i suoi, nonostante la nostra appartenenza al genere umano.

La Torre Nera – 10 agosto

La Torre Nera 999x666

Forse uno dei film più attesi dell'anno, più che altro perché tenterà di portare sul grande schermo quella che da molti è considerata la summa dell'opera di Stephen King, un originale mix tra western, fantasy, fantascienza e horror. Data l'impresa titanica, lo sceneggiatore e regista danese Nicolaj Arcel ha optato intelligentemente per un approccio ellittico e non filologico, con la storia che comincerà nel mezzo degli eventi, senza la parte iniziale e per lo più ambientata ai giorni nostri. Di prima grandezza il cast, che comprende Idris Elba e Matthew McConaughey. Riuscirà nell'impresa?

Valerian e La Città Dei 1000 Pianeti – 15 settembre

Valerian e la città dei mille pianeti

Il recente trailer distribuito meno di un mese fa ha riacceso i riflettori su Valerian e sul suo regista Luc Besson, atteso a una nuova prova all'altezza dei suoi film migliori, Nikita e Leòn. La curiosità e le aspettative, come sempre, sono molto alte, sia per la qualità del fumetto da cui trae spunto il film sia per la visionarietà mostrata nel trailer, anche se la quantità di computer grafica utilizzata e lo stacco ancora un po' troppo evidente rispetto alle parti girate in studio non manca di sollevare qualche perplessità.