Cinema e Serie TV

VladLove – trailer del nuovo anime di Mamoru Oshii

Crunchyroll ha pubblicato il trailer di VladLove, la nuova serie anime del leggendario Mamoru Oshii il regista di cult come Lamù – Beatiful Dreamer e Ghost in the Shell. La serie avrebbe dovuto debuttare la scorsa primavera ma, a causa della pandemia di Coronavirus, la data di debutto è slittata anche a causa del cambio di lavorazione che ha costretto lo staff ad adeguarsi alle misure di prevenzione e diffusione del contagio.

Foto generiche

Ecco il trailer:

VladLove – la serie e il cast

VladLove è sviluppata dai Production I.G e Ichigo Animation con Comic Animation e Drive accreditate alla produzione dell’animazione. Mamoru Oshii è creatore e supervisore generale della serie oltre che regista e sceneggiatore. Junji Nishimura (Ranma ½, You’re Under Arrest: The Motion Picture, True Tears) è il regista; Kei Yamamura (The Next Generation – Patlabor) ha scritto la sceneggiatura, Kazunari Niigaki si è occupato del character design. Kenji Kawai (Maison Ikkoku, Ghost in the Shell), storico collaboratore del sensei Oshii, ha composto la colonna sonora.

VladLove è composta da 12 episodi ed è descritta come una slap-stick comedy.

Eccovi la trama:

VladLove racconta le vicende di Mitsugu Bamba, studentessa della superiori che trova motivazione nel donare il sangue. Visita spesso la banca del sangue per donare, nonostante venga trattata male dall’infermiera. Proprio al centro di donazioni un giorno incontra una bellissima ragazza straniera; è pallida e sembra dover svenire da un momento all’altro, quando all’improvviso inizia a distruggere la banca del sangue! Quando la ragazza perde conoscenza, Mitsugu la porta a casa…

Mamoru Oshii

Mamoru Oshii attivista del movimento studentesco negli anni settanta, dopo la laurea alla Tokyo Gakugei Daigaku, conseguita nel 1976, inizia a lavorare in una radio come direttore della programmazione. Insoddisfatto, decide allora di seguire la sua passione e l’anno seguente entra alla Tatsunoko di Tatsuo Yoshida, lavorando subito come assistente animatore nella serie Gatchaman (La battaglia dei pianeti), e poi come regista di alcuni episodi della serie Zendaman delle Time Bokan Series. Nel 1978, dopo l’improvvisa morte di Yoshida, molti dirigenti ed animatori lasciano lo studio Tatsunoko, e da questa diaspora nascono la Ashi Production e la Pierrot, fondato da Yuji Nunokawa e Hisayuki Toriumi, dove dopo poco approda anche Mamoru Oshii.

Qui avrà modo di mettersi alla prova e farsi conoscere, arrivando alla regia generale già nel 1981, con il progetto della serie Urusei yatsura (Lamù la ragazza dello spazio), tratta dal manga di Rumiko Takahashi, di cui dirige ben 129 episodi su 195, e che sarà caratterizzata fortemente dal suo senso del grottesco e del surreale, così come dal suo anarchismo di fondo. Nel 1983, sull’onda del clamoroso successo riscosso dalla serie televisiva, la Pierrot inizia a produrre un ciclo di sei lungometraggi dedicati agli stessi personaggi, ed Oshii scrive e dirige i primi due, Only You e Beautiful Dreamer l’anno seguente. Proprio il secondo film lo porta all’attenzione della critica e segna quella che può definirsi la fine dell’adolescenza nell’opera di Oshii, che approderà progressivamente ma inesorabilmente a tematiche decisamente più mature ed inquiete.

Il 1995 è sicuramente l’anno d’oro di Mamoru Oshii. Oltre a scrivere il soggetto del manga Seraphim 266613336Wings, disegnato da Satoshi Kon per la Tokuma Shoten, viene infatti chiamato dalla Bandai Visual e dalla Production I.G di Mitsuhisa Ishikawa a dirigere un nuovo ambizioso progetto di lungometraggio, Kokaku kidotai, meglio conosciuto come Ghost in the Shell. Il film, tratto dall’omonimo manga di Masamune Shirow e sceneggiato dall’inseparabile Kazunori Itō, non ottiene un grande successo ai botteghini ma diventa nel tempo un autentico cult movie cyberpunk (più volte citato dalle sorelle Wachowski come loro fonte di ispirazione), e consacra Mamoru Oshii tra i grandi dell’animazione giapponese.

Acquista Lamù – Beatiful Dreamer in blu-ray.