Dell Inspiron 17 5000 con AMD Ryzen, si può fare di meglio

Alla carrellata di annunci di notebook con AMD Ryzen firmati Acer, HP e Lenovo si è aggiunta da ieri anche Dell. Il produttore di alcuni dei migliori prodotti in circolazione ha infatti deciso di equipaggiare gli Inspiron 17 5000 con la APU Raven Ridge (CPU Zen e GPU Vega).

Purtroppo quella degli Inspiron 17 non è una delle famiglie più popolari di Dell, perché comprende modelli con un elevato ingombro dato dagli schermi da 17,3 pollici (peso di 2,8 Kg e dimensioni di 415,4 x 279,2 x 25 mm). Le opzioni di configurazione al momento vanno dai Core i3 ai Core i7 di ottava generazione, associati a schermi Full HD e soluzioni di archiviazione basate sui dischi fissi tradizionali o al più su soluzioni ibride HDD+SSD. La RAM va da 8 a 16 GB a seconda degli allestimenti.

Cattura JPG

Una dotazione nel complesso accettabile per chi ha un budget basso (i prezzi partono da poco più di 500 euro) ed è quindi costretto a farsi andare bene schermi non IPS, tastiere senza retroilluminazione e una connettività senza Thunderbolt e con USB 3.1 Gen 1 Type-C opzionale. Ma probabilmente è deludente per chi sta aspettando un portatile con Ryzen Mobile da scegliere al posto di uno di fascia medio-alta. 

Stando a quanto riportano le fonti, la versione dell'Inspiron 17 5000 con dotazione AMD dovrebbe offrire il processore Ryzen 3 2200U, 8 GB di memoria DDR4 e un disco rigido SATA da 1 TB a 5.400 RPM, per un prezzo che Oltreoceano è quotato a 680 dollari. La versione con Ryzen 5 2500U, 16 GB di RAM e disco fisso da 2 TB dovrebbe costare 900 dollari.

Al momento non abbiamo informazioni su prezzi e disponibilità in Italia; appena avremo notizie vi aggiorneremo.

Anche Dell insomma ha deciso di dare fiducia ad AMD, ma come tanti altri produttori non sembra volere (almeno per il momento) promuoverla sui modelli al top di gamma - che in questo caso potrebbero essere gli XPS 15.

Un destino quello di AMD in ambito mobile che sembra non riuscire a sfuggire alla fascia ultraeconomica. Il risultato rischia di essere quello di sempre: chip con alto potenziale sulla carta, azzoppato da dotazioni accessorie blande (poca RAM, dischi lenti) che non permettono di "rendere" quanto i chip di Intel, e dalla mancanza di  caratteristiche capaci di attirare l'attenzione dei compratori (schermi di alta qualità, connessioni di ultima generazione, tastiere retroilluminate, chassis sottili, materiali di qualità, eccetera).

Speriamo che il parco macchine con AMD Ryzen Mobile si ampli e che si riesca ad avere un'offerta completa a 360 gradi sia in termini di allestimenti sia di prezzi. Non è troppo tardi, siamo solo all'inizio.


Tom's Consiglia

Cercate un notebook tuttofare con prezzo fra 800 e 1000 euro e schermo IPS da 17 pollici? Su Amazon trovate l'Asus N705UD con Core i5-8250U, 8 GB di RAM, disco fisso da 1 TB, GPU Nvidia GeForce GTX 1050, tastiera retroilluminata a 815 euro.

Pubblicità

AREE TEMATICHE