Destiny 2: I Rinnegati, la modalità Azzardo all'E3 2018

Accantonate le emozioni agrodolci che il provato della campagna di Destiny 2: I Rinnegati ci ha lasciato nella giornata di ieri, oggi siamo tornati all'E3 di Los Angeles per mettere mano a una modalità di gioco che si preannuncia come un mix di frenesia, arroganza e innovazione. Mettetevi comodi perché Azzardo, l'inedita commistione di PvP e PvE proposta da Bungie, mette davvero tantissima carne al fuoco e si pone il difficile obiettivo di far innamorare anche i giocatori più restii alle modalità online competitive.

Una piastrina militare di giada volteggia svariate volte nell'aria prima di atterrare sul dorso della mano del Rifter. La sua voce tonante ci dà il benvenuto nella Lobby: "I Caduti Sono Sul Campo". Mentre mostra alle due fazioni di guardiani lo stemma inciso sulla piastrina, raffigurante gli avversari che andremo ad affrontare in pochi minuti, i due team, separati da una arida roggia, si scrutano, provano i loro loadout e si scherniscono a colpi di emote. In tutto questo marasma, ci soffermiamo a osservare questa sala di aspetto inedita, ispirata, e ricolma di dettagli rugginosi pur nella sua apparente semplicità. In pochi secondi un brusco, e inaspettato, effetto di transmat ci teletrasporta all'interno di un campo di battaglia verdeggiante, probabilmente un angolo remoto della Zona Morta Europea, dove folti gruppi di Caduti ci attendono a braccia aperte... e armi spianate.

Una struttura artificiale, dotata di un enorme cilindro ricolmo di energia corrotta, troneggia al centro dell'inedita mappa di gioco ma al momento sono troppo concentrato a non farmi investire dalla pioggia di fuoco nemico che si riversa sulla mia squadra. Il primo stuolo di Caduti perisce sotto i nostri colpi rilasciando nell'area dei piccoli triangoli luminescenti. Un membro del team, dall'indole più avida e meno cauta, prova a scagliarsi in solitudine verso i rinforzi avversari, perendo miseramente nell'impresa. L'hub di gioco ci schernisce avvisandoci che le sue "Mote", il nome inglese dato alla nuova valuta, sono andate perse per sempre, mentre io, con il resto della mia squadra, ci accingiamo a depositarle nella misteriosa struttura centrale. Mentre uno stuolo sempre più crescente di Caduti si avvicinano al centro della mappa, con intenti tutt'altro che amichevoli, la misteriosa banca sparisce nel nulla e un Corrotto, rinominato medium blocker, si palesa al suo posto dandoci il benvenuto ad Azzardo, la nuova modalità PvE/PvP di Destiny 2 che debutterà il prossimo 4 settembre su PlayStation 4, Xbox One e PC.

destiny 2 forsaken gambit mote optimal

Se quello che avete appena letto vi sembra interessante, sappiate che è solamente l'inizio di un match di Azzardo visto attraverso i nostri occhi. La nuova modalità ibrida PvP/PvE, che debutterà con Destiny 2: I Rinnegati, si pone come una vera e propria innovazione per il titolo di casa Bungie nonché una modalità dall'immenso potenziale. Due squadre da quattro guardiani si sfideranno sulla stessa mappa ma posti in due contesti dimensionali differenti e senza immediati punti di contatto fra loro. Lo scopo è apparentemente semplice: eliminare i nemici, raccogliere i triangoli luminosi che questi lasceranno cadere una volta periti, depositarli nella banca centrale e, al raggiungimento di 75 unità stoccate, eliminare il boss corrotto (Chiamato Primeval nella versione inglese)... il tutto prima della squadra avversaria.

Già queste semplici regole renderebbero da sole la modalità Azzardo molto interessante, e differente da tutto quello che abbiamo visto in precedenza su Destiny 2, ma alle fondamenta del gameplay sono state aggiunte tutta una serie di meccaniche atte a rendere maggiormente dinamici gli scontri e sempre differenti le partite. In primis a ogni inizio match, nella lobby pre scontro, il Drifter lancerà una piastrina di Giada che deciderà in modo casule quale razza avversaria i due team andranno ad affrontare. Nella versione testata da noi all'E3 di Los Angeles abbiamo visto solo Caduti e Cabal ma non dubitiamo dell'inserimento anche di Vex, Alveare e, ovviamente, dei nuovi Infami. Ai Corrotti, invece, è stato offerto un ruolo differente e decisamente più importante. La prole di Oryx, infatti, si paleserà in tutti quei frangenti in cui noi, o i nostri avversari, interagiremo con la banca posta al centro della mappa in una maniera che, adesso, vi illustreremo più nel dettaglio.

D2 Forsaken Gambit 08 0
destiny 2 forsaken year 2 game mode gambit pve pvp re3
3395247 screen+shot+2018 06 05+at+9 27 21+am

Ogni nemico eliminato sul campo di battaglia lascerà cadere una valuta inedita e univoca alla modalità Azzardo. I guardiani potranno raccoglierne fino a un massimo di dieci unità prima di essere costretti a recarsi alla banca centrale per depositare i propri guadagni, se periranno prima di essere riusciti a mettere in salvo la luminosa valuta, tutte le unità in possesso del guardiano deceduto verranno perse per sempre. In base al numero di triangoli luminosi depositati dalla squadra un Corrotto, chiamato Blocker, apparirà sul campo di battaglia avversario. La barra della vita, e la rispettiva potenza di fuoco, di questo simpatico invasore e consequente al totale di valuta depositata dalla squadra avversaria e fino a che resterà sul campo inibirà l'utilizzo della banca proprietaria della squadra invasa.

Se questo divertissement vi può sembrare maligno, e fastidioso, sappiate che non appena il Blocker verrà eliminato dalla mappa, oltre a ritornare disponibile la banca, un portale si aprirà permettendo a un solo membro della squadra di invadere la squadra avversaria in un canonico contesto PvP. Ogni azione eseguibile in Azzardo, quindi, comporterà una reazione oppposta instillando nella mente dei giocatori un cameratismo davvero elevato per evitare di perdere tempo utile per portarsi a casa la vittoria.

Al settantacinquesimo triangolo depositato, però, le dinamiche cambieranno sostanzialmente con l'arrivo sul campo del Primeval, un boss corrotto di dimensioni generose che andrà eliminato nel minor tempo possibile per terminare vittoriosamente il match. Ovviamente anche in queste, concitate, fasi finali non potevano mancare alcuni divertissement pensati per l'occasione. Dal momento in cui il Boss farà la sua entrata in scena, infatti, il portale adibito all'invasione si attiverà nella mappa avversaria, ripristinandosi ogni 30 secondi. Questo darà modo ai vostri avversari di "passare a salutarvi" costantemente non solo rallentandovi nella vostra impresa ma, soprattutto, ripristinando una corposa porzione di energia vitale del Primeval ogni qualvolta elimineranno un membro del vostro team.

9TtHF3RKPTPL6EmUcXXQLn 650 80

Le novità, però, non finiscono quì. Durante la nostra prova della modalità Azzardo abbiamo potuto finalmente provare fugacemente il nuovo sistema di Loadout. Purtroppo non abbiamo ancora chiaro come verranno gestite le munizioni per i differenti tipi di arma in quanto la frenesia dell'azione di gioco non ha lasciato molto spazio alle elucubrazioni e alle analisi al dettaglio, ma ritrovarci con un cecchino cinetico (dotato di 11 colpi), un arco elementale (con una riserva di 44 frecce) e un lanciarazzi ci ha restituito un feeling che da troppo tempo mancava alla creatura di Bungie. Ora non ci resta che attendere l'uscita dell'espansione per comprenderne la delicata operazione di bilanciamento per non rendere troppo caotiche le modalità PvP più canoniche. Sempre in merito a "feels" abbiamo potuto, finalmente, testare Well Of Radiance la nuova Super Solare dello Stregone.

Vi anticipiamo subito, però, che i rimandi alla mai troppo compianta Radianza sono solo flebili, seppur interessanti. Dopo aver piantato una Spada fiammeggiante a terra, la suddetta lama inizierà a levitare creando un'area circolare sul terreno. Ogni membro della squadra, voi compresi, che stazionerà all'interno dell'area designata dalla spada riceverà un sostanziale incremento del tempo di ricarica di tutte le abilità (corpo a corpo, granate e abilità di classe) oltre che un innesco immediato del recupero della salute e uno scudo protettivo che si ricaricherà costantemente fino a che risiederete all'interno dell'area preposta. Insomma nulla di devastante in termini di potenza ma sicuramente una Super di supporto che potrà fare la differenza in determinati contesti di gioco.

Schermata 2018 06 13 alle 22 54 25

La modalità Azzardo di Destiny 2: I Rinnegati, in conclusione, ci ha convinto davvero tanto. Frenetica, dinamica e ragionata, in grado di unire gli amanti del PvE, anche grazie a una Loot Table di equipaggiamenti leggendari ed esotici ottenibili solo giocando a questa modalità, a quelli del PvP più tradizionale. L'elevata rigiocabilità, e un feeling sicuramente più leggero e divertente rispetto alle altre modalità competitive, la potrebbero trasformare in una delle scelte preferite dai giocatori di Destiny 2, soprattutto dopo che un uccellino, durante l'E3 di Los Angeles, ha più volte associato ad Azzardo una parola che smuoverà parecchi Guardiani di vecchia data... Aculeo!

maxresdefault 2

Tom's Consiglia

Perchè non arrivare preparati all' esordio della modalità Azzardo, sfoggiando un fiammante Razer DeathAdder Elite griffato Destiny 2?

 

Pubblicità

AREE TEMATICHE

Evento

Vuoi sapere di più su #E3 2018? Guarda la nostra pagina dedicata!