Destiny 2: I Rinnegati, alla scoperta del rinnovato PvP

L'espansione Forsaken (I Rinnegati) di Destiny 2 è ormai disponibile da qualche giorno e, dopo esserci presi qualche giorno colmo di intense sessioni di gaming, possiamo finalmente analizzare una delle componenti più cruciali che, obbligatoriamente, è stata nettamente rivoluzionata da Bungie: il PvP. Già nei mesi precedenti, grazie a qualche interessante aggiornamento, il Crogiolo era tornato a essere oggetto di discussione e, fortunatamente, divertimento ma, detto francamente, risentiva anch'esso del problema cardine riscontrato nell'Anno Uno di Destiny 2: la moria di contenuti e il perenne stato di stasi che pervadeva il "meta" del gioco.

Ci siamo, e menomale, lasciati alle spalle un brutto, bruttissimo periodo per tutti i fedeli Guardiani e ora, dopo mesi di puro spaesamento, si può tornare a dar battaglia e far sentire la voce grossa in rinnovate mappe multiplayer, ben studiate come tradizione vuole dalla Casa di Seattle, e da un rinnovato e modificato arsenale d'armi che, in poche mosse, ha ridato una sterzata di estremo vigore al gunplay del titolo. Lo diciamo apertamente, Forsaken è l'esempio massimo di come, ammettendo i propri errori, si voglia tornare al passato sfruttando le stesse, identiche idee utilizzate ai tempi del primo Destiny con la rinomata espansione The Taken King (Il Re dei Corrotti). Giusto o sbagliato che sia, questa era l'unica via d'uscita per tirar su un corpo agonizzante con morte ormai pressochè certa: se Destiny 2 ha nuovamente una potente carica vitale è grazie all'ingente community del prodotto che, in ogni possibile maniera, ha fatto comprendere a Bungie la linea da dover intraprendere per tornare ai fasti di uno tempo. E ci è riuscita, per fortuna.

destiny 2 gambit

Un Azzardo vincente, Bungie ha fatto centro

Andiamo diritti al punto, senza girarci attorno, uno dei contenuti più interessanti e divertenti dell'intera nuova espansione di Destiny 2 è Azzardo: una modalità che fonde, in maniere assai sagace, l'essenza e la profondità dei nemici del PvE con la competizione sfrenata del PvP. Chi vi parla è un seguace sfrenato di Bungie e, assumendomi ogni possibile responsabilità de caso, posso affermare che Azzardo è tra le migliori idee mai partorite dal team di sviluppo ben noto per aver creato l'immortale saga di Halo. Ma andiamo per gradi, è bene farlo. In cosa consiste questa rivoluzionaria modalità?

In Azzardo una squadra di quattro giocatori dovrà infatti, nella proria area di gioco sita nella "Zona Morte Europea" per esempio, uccidere quanti più nemici possibili con lo scopo di riempire un contenitore (il limite richiesto sarà di 75 frammenti di luce) e di sbloccare attività extra come l'uccisione di un boss corrotto prima della squadra avversaria o, soprattutto, inviare dei nemici assai potente in territorio ostile con il malefico obiettivo di mettergli i bastoni tra le ruote. Attenzione, ogni volta che un giocatore sarà eliminato, automaticamente tutti i frammenti di luce raccolto si dissolveranno come neve al sole: è bene dunque, in maniere assai meccanica, andare di continuo a caricare l'ampolla senza aver raggiunto completamente il limite massimo dei frammenti da raccogliere. Ci vuole pazienza e molta, molta perseveranza. Già queste semplici regole renderebbero da sole la modalità Azzardo molto interessante e differente da tutto quello che abbiamo visto in precedenza, ma alle fondamenta del gameplay sono state aggiunte tutta una serie di meccaniche atte a rendere maggiormente dinamici gli scontri e sempre differenti le partite.

Se fino a questo momento parliamo di PvE, ora viene il bello grazie alla componente PvP inserita nella modalità: un singolo giocatore di ciascuna squadra potrà infatti, mediante l'utilizzo di un portale, invadere la squadra avversaria ed eliminarla in maniera fulminea con conseguenze decisamente infauste per i propri avversari. Ogni 30 secondi si rigenererà questa finestra per il teletrasporto e dunque, fino a che non si raggiungerà l'obiettivo cardine (ossia riempire il contenitore e far fuori il Primordiale) la squadra potrà essere invasa ed eliminata: se ciò accadrà, con l'aumentare sempre più di della fazione nemica prescelta dal Ramingo (figura su cui ruoterà l'intera esperienza di gioco), si attiverà un piccolo countdown che segnerà la fine del turno. Si, proprie come nelle Prove di Osiride e non solo, per avere la meglio su Azzardo dovrete conquistare almeno due turni su tre.

Destiny 2 Forsaken Gambit Invading

Azzardo è dannatamente divertente, funziona e ha ampi margini di miglioramento vista l'ottima base messa sin da subito a disposizione da Bungie grazie a Forsaken. Per assurdo, e personalmente tutt'ora sta accadendo, le classiche modalità del Crogiolo come Controllo hanno perso molto appeal se paragonate alla nuova modalità che, ribadiamo, essere ciò che occorreva  necessariamente a Destiny 2 per rialzare la china. 

Può andare bene tutto? Ovviamente no. Azzardo ha un grande, grandissimo problema: se non si comunica e non si coordina al meglio ogni mossa e risorsa da utilizzare, la sconfitta è pressochè certa, a meno che non si trovino avversari alle prime armi o, per assurdo, con gli stessi identici problemi del proprio team. La modalità è l'esempio massimo di ciò che Destiny ha sempre insegnato, il lavoro di squadra prevale a più riprese sul giocare in maniera solitaria e disinteressata; ottimo anche per accrescere ancor più la community del prodotto. 

Il Crogiolo che verrà

Su titoli come Destiny 2, qual è il fattore che può influenzare in positivo o negativo l'esperienza? Il tempo. Già, soprattutto dopo aver avuto una forte battuta d'arresto nei primi mesi di vita, il Crogiolo potrà essere giudicato globalmente non adesso bensì tra qualche settimana se non mesi. Non appena il "meta" si sarà nuovamente stabilizzato, determinate armi saranno bilanciate al meglio per equilibrare al meglio le bocche di fuoco e storici eventi come lo Stendardo di Ferro faranno il loro giusto corso potremo avere la certezza o meno che il titolo, grazie a Forsaken, è tornato definitivamente alle prorie origini. Cara Bungie, meglio tardi che mai.

In attesa della recensione completa e di ulteriori approfondimenti del caso, vi ricordiamo che la nuova espansione di Destiny 2 è disponibile all'acquisto dallo scorso 4 settembre su PlayStation 4, Xbox One e PC. Se non volete perdervi alcun aggiornamento in merito, rimanete costantemente connessi sulle pagine di Tom's Hardware. 

D2 Forsaken Gear PS4 03

Tom's Consiglia

Potete comodamente acquistare Destiny 2 su Amazon, buon divertimento!

Pubblicità

AREE TEMATICHE