DisplayPort del futuro in sviluppo, il bandwidth raddoppierà

La VESA (Video Electronics Standards Association) ha annunciato di aver avviato i lavori per definire il futuro standard DisplayPort.

Citando l'esigenza di avere un bandwidth maggiore, l'obiettivo è quello di raddoppiare la banda a disposizione rispetto all'attuale versione che sfrutta la modalità di signaling High Bit Rate 3 (HBR3).

Il lavoro dovrebbe essere completato nei prossimi 18 mesi, per poi arrivare con i primi prodotti compatibili sul mercato non prima del 2020. L'ultimo aggiornamento dello standard DisplayPort risale a metà 2016 con le specifiche DisplayPort 1.4. Si trattò di un "minor update", in quanto continuava a usare la modalità di signaling High Bit Rate 3 (HBR3), come la versione 1.3 del 2014.

displayport

Con HBR3 le versioni DisplayPort 1.3/1.4 possono offrire un bandwidth grezzo fino a 32,4 Gbps in configurazione a quattro linee, sufficiente per monitor 5120x2880 a 60 Hz o varie configurazioni 8K con diverse forme di compressione. Sebbene oggi tutto ciò sia più che sufficiente, per il futuro sarà necessaria una banda maggiore, in modo da supportare risoluzioni oltre l'8K, ma anche dispositivi di realtà aumentata e virtuale di nuova concezione.

Se la promessa di un raddoppio del bandwidth sarà mantenuta, si parlerà dunque di 64,8 Gbps o più. Oltre a occuparsi delle interfacce video pure, VESA sta anche lavorando per occuparsi delle soluzioni miste "video e dati", ossia delle porte USB C che offrono DisplayPort Alt Mode. Attualmente far passare informazioni, dati video ed energia da USB C ad alta velocità riduce della metà il bit rate DisplayPort. Oggi USB-C può supportare monitor 4K a 60 Hz usando due linee, ma anche 4K HDR o 8K a 30 Hz con l'aggiunta di compressione. L'obiettivo della VESA è andare oltre.

dp8k

L'associazione ha anche annunciato l'avvio di un nuovo programma di certificazione per i cavi DisplayPort nativi, chiamato DP8K. Come fa intuire il nome, i cavi DP8K sono garantiti per supportare la modalità di signaling HBR3 dello standard DisplayPort, a sua volta richiesta per supportare i monitor 8K con la versione dello standard 1.4.

Per quanto riguarda DisplayPort Alt Mode su USB-C, i cavi USB 3.1 Gen 2 (10 Gbps) supportano già HBR3. A questo indirizzo trovate un database con i cavi DP8K certificati in questo momento. Al CES 2018 che aprirà i battenti la prossima settimana VESA mostrerà sistemi che usano DisplayPort HBR3 per offrire 4K a 120 fps.

Pubblicità

AREE TEMATICHE

Evento

Vuoi sapere di più su #CES 2018? Guarda la nostra pagina dedicata!