EasyJet Worldwide a Malpensa e voli low-cost ovunque

EasyJet batte sul tempo Ryanair per le connessioni internazionali dall'Italia. A partire da aprile - ma i biglietti saranno messi in vendita già da marzo - si potrà partire dagli scali italiani già serviti verso 18 destinazioni intercontinentali in Africa, Asia, Stati Uniti e Caraibi. Si farà scalo a Milano Malpensa e si proseguirà con i voli in coincidenza garantiti dalla stessa EasyJet e dalle compagnie partner Neos e Norwegian. Tutto grazie alla piattaforma digitale Worldwide finora attiva solo nell'aeroporto londinese di Gatwick.

Si tratta di una piccola rivoluzione per il low cost, perché grazie a EasyJet Worldwide saranno garantiti gli stessi servizi proposti dalle compagnie tradizionali. L'interconnessione sarà agevolata dalla società di gestione dello scalo lombardo (SEA), che garantirà assistenza in caso di ritardi o cancellazioni e offrirà ai passeggeri un customer service dedicato per check-in, trasferimento bagagli, Fast Track ai controlli di sicurezza e un voucher da utilizzare nelle aree shopping.

In sostanza, si potrà acquistare un solo biglietto per raggiungere Los Angeles via Malpensa da Catania, Bari, Lamezia (e dagli altri aeroporti italiani serviti da EasyJet) senza preoccuparsi dei bagagli, che saranno ritirati alla destinazione finale, e di tutte le altre difficoltà ben conosciute da chi viaggia con le compagnie low cost.  La piattaforma digitale Worldwide, che governa tutto il processo delle prenotazioni, è stata sviluppata dal partner tecnologico Dohop. Dopo Neos e Norwegian ci saranno altre compagnie con cui EasyJet sta stringendo accordi, per ampliare il raggio delle destinazioni da raggiungere, anche nel medio e nell'estremo oriente.

EasyJet 2

La compagnia britannica, come dicevamo, ha battuto sul tempo l'irlandese Ryanair, che alla fine di aprile aveva annunciato un accordo con Aer Lingus, Norwegian e altri potenziali partner "con l'idea di inaugurare connessioni con linee aeree terze in tarda estate" sull'aeroporto di Roma Fiumicino. Poi non se n'è saputo più nulla e così EasyJet, approfittando anche della crisi Alitalia, ha colto la palla al balzo per giocare d'anticipo. Della strategia EasyJet fanno parte anche l'avvio di collegamenti da Genova e Ancona e nuovi voli da Berlino Tegel verso Roma, Catania e Milano Malpensa, operativi dal 7 gennaio.

Pubblicità

AREE TEMATICHE