Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2 minuti

Elicottero senza pilota e drone spengono gli incendi

Un elicottero senza pilota e un piccolo drone sono stati impiegati con successo nella lotta agli incendi. Il drone della Lockheed Martin ha coordinato l'operazione e tenuto i contatti con i controllori del traffico aereo.

Elicottero senza pilota e drone spengono gli incendi

Un elicottero senza pilota a bordo va a spegnere un incendio, mentre un drone lo indirizza sull'obiettivo con precisione millimetrica e, allo stesso tempo, mantiene i contatti con il Controllo del Traffico Aereo, per evitare che altri velivoli sorvolino la zona delle operazioni. L'esperimento si è svolto in gran segreto il mese scorso nell'aeroporto statunitense di Griffiss, dove la Federal Aviation Administration conduce i suoi test. Dopo il successo della missione, il colosso aeronautico ne ha svelato i dettagli e gli scopi.

K MAX Stalker XE
L'elicottero K MAX pilotato a distanza e il drone Stalker XE di Lockheed Martin

L'obiettivo era dimostrare la possibilità di integrare le attività dei velivoli pilotati a distanza con quelle del traffico aereo nazionale, grazie alla piattaforma UAS Traffic Management. Così dalla base di Griffiss si sono alzati in volo l'elicottero da carico K-MAX senza equipaggio umano e il drone Stalker XE, che ha un'autonomia di più di otto ore e un'apertura alare di 3,6 metri. Il software del K-MAX è stato modificato per interagire direttamente con lo Stalker XE che ha coordinato l'intervento e informato in tempo reale i controllori del traffico aereo.

Lo Stalker XE ha agito in tandem con il K-MAX per identificare l'incendio e valutare l'intensità del fuoco con la sua telecamera a infrarossi elettro-ottica. I risultati del test aprono nuovi scenari alle operazioni contro gli incendi, perché finora gli interventi aerei sono possibili soltanto di giorno, per esigenze di sicurezza. Gli elicotteri pilotati a distanza e coordinati dai droni, invece, possono agire anche di notte. Inoltre velivoli come lo Stalker XE potrebbero agevolare le attività dei droni per uso civile, garantendo il controllo del traffico aereo anche a bassa quota.    

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Droni?
Iscriviti alla newsletter!