Hot topics:
3 minuti

Enel Open Fiber, ecco lo schema della sua rete in fibra

Enel Open Fiber sta realizzando una rete in fibra che arriverà negli appartamenti via cavo fisico oppure tramite fixed wireless.

Enel Open Fiber, ecco lo schema della sua rete in fibra

Enel Open Fiber ha svelato come ha intenzione di procedere tecnicamente per lo sviluppo della sua rete in fibra. Com'è risaputo è impegnata su due fronti:

il primo è quello del progetto nazionale che punta a coprire oltre 270 città entro il 2022 con servizi 1 Gbps, il secondo è quello basato sui bandi Infratel per le aree in digitale divide (100 Mbps o 30 Mbps).

schema OF
Schema Open Fiber

In entrambi i casi cercherà di sfruttare i cavidotti e le infrastrutture verticali esistenti per ridurre al minimo i costi. Ovviamente grazie alle reti elettriche OF gode di un vantaggio notevole rispetto ai concorrenti, ma comunque non bisogna dimenticare che la missione aziendale rimane quella di essere fornitore per i provider e non per i consumatori finali.

Oggi Affari & Finanza ha mostrato un disegno del tipo di architettura che verrà impiegata. Si parte dai 300 futuri punti di diramazione fibra più grandi (POP ogni 60mila abitazioni, point of presence) ai punti di snodo primario (PFP ogni 1000 abitazioni, primary flexibility point) e secondario (SFP ogni 250 abitazioni - secondary flexibility point).

Ogni punto di snodo secondario può essere configurato per collegare in fibra ogni singolo edificio con un nodo PTE (punto di terminazione), e successivamente raggiungere gli appartamenti, oppure con tecnologia wireless nel caso si tratti di un'area con case sparse. In questo ultimo caso Open Fiber impiegherà la tecnologia fixed wireless basata su frequenza 28 GHz. Teoricamente dovrebbe consentire di fornire almeno 30 Mbps, come ad esempio prevedono i bandi Infratel, ma in realtà più esperimenti nel mondo confermano che è in grado di superare i 100 Mbps.

Infratel
Cosa prevede il bando Infratel

Il progetto OF nazionale punta a cablare quasi 20 milioni di edifici complessivamente, di cui 9,5 milioni nelle aree a successo di mercato e 10 milioni in quelle in digital divide. Non più di 200mila sfrutteranno il fixed wireless per l'ultimo tratto, mentre le altre dovrebbero essere in FTTH completamente su rete fisica. Entro la fine dell'anno le abitazioni coperte dal progetto principale di OF dovrebbero toccare quota 2,7 milioni, anche se in effetti il 50% si deve a Metroweb - acquisita lo scorso anno. Insomma, in poco meno di un anno di lavori ha già coperto circa 700mila abitazioni.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Telco?
Iscriviti alla newsletter!