eSport Palace di Bergamo, il futuro è alla portata di tutti

eSport Palace di Bergamo è molto più di una semplice struttura per i "pro gamer". È stata concepita per essere accessibile a tutti, per essere vissuta 365 giorni l'anno, a prescindere dagli specifici utilizzi degli utenti. Si tratta del concetto di community applicato al gaming, un qualcosa che può avere applicazione, potenzialmente, nei settori più disparati. 

La logica di realizzazione dell'eSport Palace appare evidente fin dalla prima zona in cui ci si ritrova entrando nella struttura, ovvero il bar/ristorante. A capo della cucina c'è un cuoco professionista, tutte le pietanze vengono realizzate al momento, e il cibo svolge un ruolo da protagonista nella creazione di quel concetto di community di cui parlavamo poco fa.

IMG 20180529 163247
IMG 20180529 163251

Prima di salire al così detto Level One, dove sono collocate le postazioni gaming accessibili al pubblico, si incontra anche lo store di AK Informatica. Alessio Cicolari, proprietario dell'azienda, è una delle figure chiave nella realizzazione dell'eSport Palace, con cui abbiamo avuto modo di confrontarci durante la nostra visita. Una chiacchierata che ci ha consentito di comprendere meglio le motivazioni che hanno spinto a puntare su un settore del genere.

Leggi anche: eSport Palace e Level One: Bergamo capitale italiana eSport

Il mondo degli eSport, secondo le previsioni, varrà 2 miliardi di dollari a livello globale entro il 2020. Questo, ovviamente, senza considerare tutto l'indotto, che sarà generato anche da strutture come quella di Bergamo. Infatti, se da una parte il settore dei computer è in calo negli ultimi anni, quello dei PC e dei notebook gaming è in continua crescita. 

IMG 0526 JPG

Numeri che non possono essere ignorati, non solo da un punto di vista prettamente economico, ma anche per quelle che saranno le opportunità di lavoro che scaturiranno da questo settore.

Non a caso, come ci ha spiegato Alessio Cicolari, l'eSport Palace ha ricevuto immediatamente le attenzioni delle Istituzioni della città. Sono stati già avviati progetti con le scuole, mirati a far comprendere ai più giovani le potenzialità del settore, senza dimenticare le sponsorizzazioni da parte dei big dell'hi-tech. Uno su tutti, Samsung che, come vedremo più avanti, ha stabilito nella struttura di Bergamo la sede dei Morning Stars.

IMG 0527 JPG

Il Level One

All'eSport Palace di Bergamo si gioca a diversi titoli che rappresentano il mondo degli eSports come Fortnite, Overwatch ed Hearthstone. Per questo l'hardware dei computer presenti nella grande sala al primo piano dell'edificio (il Level One) deve essere in grado di garantire un giusto compromesso tra qualità e prestazioni sulla base della risoluzione, e deve anche essere pensato per durare nel tempo.

IMG 20180529 164058

Tutto ruota attorno alla risoluzione Full HD, attuale riferimento di mercato. I computer messi a disposizione da LevelOne sono collegati a un monitor Samsung CFG70, un 24 pollici a 144 Hz con un tempo di risposta di 1 millisecondo.

I PC sono degli Infinite X di MSI in versione barebone, ossia privi di archiviazione e memoria, ma dotati di una scheda madre Z370 e un alimentatore, sempre di MSI. LevelOne li ha completati aggiungendo un SSD 850 EVO da 500 GB, 16 GB di memoria ADATA XPG 2400, una scheda video MSI GTX 1070 Gaming X, un processore Core i7-8700 raffreddato a liquido Cooler Master MasterLiquid ML120L RGB.

IMG 20180529 163331

Si tratta di sistemi bilanciati, capaci di garantire le migliori prestazioni negli eSports. Trattandosi di sistemi che devono funzionare accanto a molti altri computer simili, l'uso del raffreddamento a liquido è una scelta più che azzeccata per temperature e rumorosità, seppur ogni postazione sia accompagnata da un paio di cuffie.

Tra l'altro l'idea di LevelOne è usare i sistemi anche per attività didattiche, quindi la potenza garantita non deve solo strizzare l'occhio ai videogiochi. Per quanto riguarda le periferiche troviamo una tastiera MK750 Cooler Master con switch Cherry MX Red e un mouse MasterMouse MM530.

IMG 20180529 163355

Nella stessa sala c'è anche un simulatore di guida con sedile e pedaliera, che è "comandato" da un computer Nightblade di MSI con processore Core i7-7700 raffreddato ad aria e una GPU GTX 1070 Ti. Il tutto per permettere di giocare ad esempio ad Assetto Corsa sul Samsung C49HG90 da 49 pollici.

Tutto è curato nei minimi dettagli. I monitor in comune, targati Samsung, possono essere impostati da remoto attraverso un software specifico. Il soffitto è completamente realizzato con LED RGB, coordinati con quelli delle tastiere dei PC. Un ambiente che contribuisce a restituire una sensazione di immersione nei giochi che difficilmente si ottiene in casa.

I Samsung Morning Stars

Infine, all'ultimo piano, c'è il "campo di allenamento" del team di eSports Samsung Morning Stars. Un ambiente che non è accessibile al pubblico, ma che noi abbiamo avuto l'opportunità di visitare. Ogni PC è personalizzato con nome e avatar di ciascun membro della squadra, in una stanza separata c'è la sala per lo streaming.

IMG 20180529 163507
IMG 20180529 163514

Inizialmente i pro gamer giocavano con le stesse periferiche garantite sugli altri computer della struttura, ma poi hanno iniziato ad avanzare richieste specifiche - salvo per le cuffie offerte dallo sponsor Astro.

Leggi anche: Fortnite a tutto eSport, in palio un grande montepremi

Qualche novità per quanto concerne le configurazioni: all'interno di un case Cooler Master MasterCase H500P abbiamo un processore Core i7-8700 e lo stesso raffreddamento a liquido degli altri PC, montato su una scheda madre MSI Z370 Gaming Pro Carbon AC. A bordo però non c'è una GTX 1070 ma una Zotac GTX 1080.

IMG 20180529 163522
IMG 20180529 163553

Insomma, la coesistenza tra i "pro gamer" e gli utenti comuni rappresenta una delle unicità dell'eSport Palace di Bergamo. Il futuro è alla portata di tutti, un titolo non casuale dunque. Il mondo del gaming si trova di fronte a un'importante trasformazione, nella quale gli eSport reciteranno un ruolo da protagonisti, e noi di Tom's Hardware saremo ovviamente in prima linea.

Pubblicità

AREE TEMATICHE