Essential Phone flop, solo 88.000 unità spedite in 6 mesi?

Meno di 90.000 unità spedite da luglio 2017, 88.000 per la precisione. Sarebbero questi i numeri messi a segno, dal momento della commercializzazione, da Essential Phone, smartphone di fascia alta realizzato dalla startup fondata da Andy Rubin. A snocciolare questi numeri è Francico Jeronimo, noto analista di IDC, che ha fotografato l'andamento del dispositivo con i dati aggiornati a febbraio 2018.

Innanzitutto, occorre sottolineare come i numeri riportati dall'analista di IDC non possano essere considerati ufficiali. Di contro però, in questi mesi, sono state pubblicate alcune stime che risultano coerenti con i dati riportati da Francisco Jeronimo. Pensiamo, ad esempio, al numero di donwload dell'app Camera preinstallata in Essential Phone, che a dicembre 2017 risultava scaricata 50.000 volte.

Essential Phone

Per poter avere un metro di paragone, basti pensare al fatto che Apple abbia venduto, nel Q1 2018 (ottobre-novembre-dicembre 2017), 77,3 milioni di iPhone in appena tre mesi. Certo, l'azienda di Cupertino non può essere considerata un competitor diretto di Essential Product, essendo quest'ultima una startup fondata a novembre 2015, che ha esordito nel mercato smartphone solo a luglio 2017.

Leggi anche: Essential Phone, lo smartphone modulare del papà di Android

Un paragone efficace potrebbe essere quello con OnePlus. Il primo smartphone dell'azienda cinese, ovvero il OnePlus One, riuscì a raggiungere le 500.000 unità vendute a novembre 2014, con la commercializzazione partita ad aprile dello stesso anno. Numeri che spinsero Carl Pei, co-fondatore della società, ad annunciare l'obiettivo del milione di unità da voler raggiungere entro la fine del 2014.

Insomma, le 88.000 unità di Essential Phone, se confermate, rappresenterebbero certamente un risultato modesto. Bisogna comunque tener presente come il mercato smartphone attuale sia certamente più saturo rispetto a qualche anno fa, e dunque risulta decisamente più complicato riuscire a farsi strada. Senza dimenticare come lo smartphone in questione, almeno inizialmente, fosse venduto solo negli Stati Uniti in maniera diretta.

Leggi anche: Essential Phone, lo smartphone borderless dal cuore italiano

In ogni caso, al di là dei numeri, Essential Phone rimane uno dei progetti più interessanti in ambito smartphone del 2017. Parliamo infatti di uno dei dispositivi in cui è stato meglio interpretato il concetto di "borderless" a livello di design, senza dimentcare la modularità e le specifiche tecniche di alto livello: Snapdragon 835, 4 GB di RAM, schermo da 5,71 pollici con risoluzione di 2.560 x 1.312, dual camera posteriore.

Essential Phone

La startup di Andy Rubin comunque, all'interno di AMA (Ask Me Anything) su Reddit ha confermato di essere già al lavoro sulla seconda generazione dell'Essential Phone. Chissà che una commercializzazione più capillare possa magari consentire al prossimo smartphone della startup di penetrare più facilmente nel mercato.


Tom's Consiglia

Xiaomi Mi Max 2 è un phablet dell'azienda cinese caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo. Equipaggiato con un enorme schermo da 6,44 pollici, è disponibile all'acquisto direttamente su Amazon.

Pubblicità

AREE TEMATICHE