Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2 minuti

EU Most Wanted, ecco i ricercati più pericolosi in Europa

Eumostwanted.eu è il nuovo sito dell'Interpol dedicato ai ricercati più pericolosi. Stranamente manca la localizzazione in italiano.

EU Most Wanted, ecco i ricercati più pericolosi in Europa

Eumostwanted.eu è il nuovo sito ufficiale dell'Europol, l'agenzia finalizzata alla lotta al crimine dell'Unione europea, dedicato alla ricerca di pericolosi fuggitivi. Ricorda molto quello dell'FBI con le foto o i ritratti dei ricercati, profili e ogni informazione utile.

La funzione più importante è quella che consente di effettuare segnalazioni e quindi condividere eventuali elementi utili alla Polizia per la cattura. Volendo si possono inserire anche il proprio indirizzo mail e telefono, ma non è obbligatorio.

Eumostwanted.eu
Eumostwanted.eu

Europol si impegna a raccogliere le segnalazioni e poi condividere ogni informazione con le polizie di ogni stato membro interessato. "Per rendere il sito facilmente accessibile con una lista compatta, ogni paese pubblicherà un ristretto numero di obiettivi, che saranno selezionati e aggiornati su base regolare in relazione alle priorità", si legge nella nota stampa ufficiale.

L'identità del sito è verificata da GlobalSign mentre la connessione è crittografata tramite un pacchetto di crittografia (AES 128 GCM e ECDHE RSA). Lascia solo un po' perplessi l'ammissione della stessa Interpol di aver deciso di proteggere il sistema da eventuali abusi monitorando ogni tipo di interazione con lo stesso. In pratica tutto viene registrato apparentemente per preservare l'integrità della piattaforma. Carola Frediani, giornalista esperta di Deep Web, fa notare che si viene protetti solo da sguardi terzi. Di solito le piattaforme di whistleblowing si affidano a Tor o comunque canali cifrati.

 

Uno dei difetti più lampanti di Eumostwanted.eu rimane comunque la mancata localizzazione in lingua italiana. Ci sono ben 17 lingue, dallo sloveno al lituano, ma la nostra non è annoverata. E dire che nella top dei ricercati vantiamo almeno due primule rosse: Matteo Messina Denaro ed Ernesto Fazzalari, esponenti di spicco della criminalità organizzata. 

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #E-Gov?
Iscriviti alla newsletter!