Extreme Edition, Intel smentisce (ma non del tutto) l'addio

"Non c'è alcun cambiamento nel marchio del processore Intel Core Extreme Edition e della famiglia di processori Intel Core serie X". Con queste parole, rilasciate a PC Gamer, Intel interviene sull'indiscrezione delle ultime ore che la vogliono intenzionata ad abbandonare il marchio Extreme Edition per la sua migliore CPU consumer.

Come spiegato nelle scorse ore, a lanciare l'allarme (se così possiamo definirlo...) è stato Francois Piednoel, ex ingegnere di Intel, avanzando su Twitter l'ipotesi dell'abbandono di un brand storico, che Intel ha introdotto circa 13 anni fa con il Pentium 840 EE.

Da parte nostra abbiamo sottolineato come ci piacerebbe vederne una ricollocazione all'interno dell'offerta Intel, con un abbinamento alle CPU mainstream - come un tempo - piuttosto che alle soluzioni HEDT come avviene oggi.

intel extreme edition

A PC Gamer Intel ha parlato di indiscrezioni "inaccurate", e potrebbe essere certamente così: malgrado i probabili agganci di Piednoel in azienda, non è più un dipendente del colosso di Santa Clara e la sua fonte potrebbe aver preso una cantonata, o magari aver raccontato qualcosa che poi non si concretizzerà. D'altronde nella vita come nel lavoro, i piani cambiano.

Va detto però che la dichiarazione di Intel è di quelle che non chiudono la porta. Intel usa il tempo presente e non quello futuro. La smentita dell'indiscrezione va quindi presa più come una mossa del reparto comunicazione per mettere a tacere rapidamente l'argomento che una certezza per il futuro.

Di smentite "poi smentite", scusate il gioco di parole, ne abbiamo viste molte in passato. Non ci resta che attendere per sapere i piani di Intel, anche se i nomi alla fine sono relativi: quel che conta è cosa c'è sotto l'heatspreader no?


Tom's Consiglia

Siete amanti dei pezzi unici e volete il Core i7-8086K? Lo potete acquistare qui.

Pubblicità

AREE TEMATICHE