Facebook vuole creare un team per progettarsi i chip in casa

Secondo un report di Bloomberg, Facebook creerà una schiera di chip per i propri dispositivi e server. L'azienda guidata da Mark Zuckerberg sarebbe nei primi stadi di sviluppo, e starebbe cercando di talenti nel settore per dare vita a un team capace di progettare semiconduttori.

L'obiettivo di questo nuovo impegno sarebbe quello comune a molte altre realtà del settore hi-tech: sviluppare chip in grado di rispondere a requisiti specifici e ridurre la dipendenza da aziende come Intel e Qualcomm. Un esempio su tutti è Apple, che nel 2010 ha iniziato a realizzare i chip che usa nell'iPhone e molti altri prodotti. C'è anche Google, che con la sua TPU si è creata un chip per l'intelligenza artificiale.

Controllo sulle specifiche, sul software, sulle tempistiche e i costi, questi i vantaggi di progettare internamente i chip, per poi farli produrre a terzi, da realtà come TSMC o Samsung, ma anche alla stessa Intel, che da qualche anno ha aperto le proprie linee produttive.

zuckerberg data star trek
O forse devono solo potenziare Mark Zuckerberg?

L'azienda di social media ricerca un manager per creare un SoC/ASIC, che sia poi in grado di occuparsi anche di firmware e driver. Facebook potrebbe usare questo chip per i propri server, rendendoli più veloci, ma anche per dispositivi come il vociferato speaker intelligente - come Google Home e Apple HomePod - che l'azienda avrebbe in cantiere (ma che avrebbe messo in standby dopo lo scandalo Cambridge Analytica). Tutte le opzioni sono aperte.

In realtà la pista del chip per l'intelligenza artificiale sembra quella più concreta, almeno nell'immediato, dato che proprio su Facebook troviamo un'offerta di lavoro per un "ASIC & FPGA Design Engineer", twittata nientemeno che da Yann LeCun, ricercatore AI di Facebook.

Pubblicità

AREE TEMATICHE