Ferrara, Matera e L'Aquila con FTTH a 1 Gbps di Open Fiber

Open Fiber in questi giorni ha siglato una convenzione con i comuni di Ferrara, Matera e L'Aquila per avviare i rispettivi progetti di cablaggio in fibra (FTTH) che abiliteranno servizi a 1 Gbps.

Per Ferrara si parla di un investimento di 18 milioni di euro e la copertura di 52mila unità immobiliari entro 18 mesi. Tempistica analoga per Matera, dove però l'investimento sarà di 7 milioni di euro per 19mila unità immobiliari. A L'Aquila la cifra è di 8 milioni per 23mila unità immobiliari.

OF
FTTH di Open Fiber

"Saranno infatti cablati oltre 50 edifici pubblici", ha ricordato l'assessore ai Servizi Informatici di Ferrara Roberto Serra. "Scuole, sedi della pubblica amministrazione, musei: la fibra ottica Open Fiber è un'opera indispensabile per rendere più moderna la città, per  renderla sempre di più una smart city, una tappa che non potevamo più posticipare".

Leggi anche: Open Fiber, nel quartier generale di chi posa la vera fibra

La convenzione con il capoluogo emiliano stabilisce inoltre le modalità di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013. Open Fiber utilizzerà ove possibile cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile l'impatto degli scavi sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità.

FTTH
FTTH di Open Fiber

"La fibra ottica è ormai a tutti gli effetti considerato un bene primario, al pari dell'acqua, della luce, del gas", ha spiegato Stefano Esposto, Regional Manager di Open Fiber per l'Emilia Romagna. "L'investimento totale in regione è di oltre 250 milioni di euro, abbiamo chiuso convenzioni in quasi tutti i capoluoghi. I lavori dureranno circa 18 mesi, c'è una bella sinergia con il comune di Ferrara: è un'opera molto sentita perché aiuterà le imprese del territorio a crescere".

Per quanto riguarda Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, oltre all'impegno nel progetto 5G, Open Fiber ha confermato che saranno posati 144 km di rete interrata e 31 km di rete aerea.

"Grazie alla sensibilità e alla collaborazione dell'amministrazione comunale di Matera", ha dichiarato Salvatore Nigrelli, responsabile Network & Operations Area Sud di Open Fiber. "Abbiamo già dato il via ai lavori con un cronoprogramma ben preciso, che ci porterà a coprire nel giro di 18 mesi circa l'80% del territorio comunale rispettando i tempi annunciati al momento della firma dell'accordo".

Open Fiber

A L'Aquila, un'altra città coinvolta nel progetto 5G, l'impegno di Open Fiber è di avviare i primi cantieri a inizio 2018. Sul piano operativo verranno posati circa 13 mila chilometri di fibra ottica. La consegna è prevista per la primavera del 2019.

"Open Fiber ha anticipato di un anno il suo investimento rispetto a quanto previsto nel piano industriale", ha dichiarato il sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi. "Arriveremo al 100 per cento della copertura di tutto il territorio comunale entro il 2020, andando a recuperare anche il gap che sconta l'economia locale".

Da rilevare infine il recente aggiornamento del sito ufficiale di Open Fiber con un'area completamente dedicata ai bandi Infratel e i comuni interessati dal primo bando.

Pubblicità

AREE TEMATICHE