Galaxy Note 7 avvisa del pericolo con una notifica

Samsung continua la sua attività di richiamo e sostituzione del Galaxy Note 7. L'ultima mossa dell'azienda, in particolare, è un aggiornamento software che porta sullo schermo un avviso di sicurezza. In tal modo dovrebbe essere possibile

raggiungere anche quelle persone che in qualche modo non si sono rese conto della campagna in corso.

2MZuSsa

"Notifica Richiamo di Sicurezza", è l'oggetto della notifica. "La tua sicurezza è la nostra massima priorità. Spegni e smetti di usare questo dispositivo. La batteria potrebbe surriscaldarsi con il rischio di incendio e ustioni. Visita http://www.samsung.com/us/note7recall/ o chiama il numero gratuito [...] per saperne di più".

Leggi anche: Samsung e il pasticcio del Note 7, tutto per battere Apple

L'avviso riguarda quindi gli Stati Uniti, dove in effetti Samsung ha venduto un numero sostanzioso di dispositivi. Non sappiamo invece se l'aggiornamento raggiungerà anche gli smartphone italiani: nel nostro paese comunque sono pochi i Note 7 che sono arrivati effettivamente nelle mani dei consumatori, giacché il problema è emerso quando la distribuzione era appena cominciata. Sulla pagina italiana di Samsung, infatti, c'è ancora l'avviso risalente allo scorso 2 settembre. Chi volesse contattare l'azienda può chiamare il numero verde 800.025.520.

Tornando agli USA, Samsung è pronta con circa mezzo milione di Note 7 senza difetti, grossomodo la metà dei modelli da sostituire. I dispositivi sono già stati consegnati a migliaia di punti vendita: l'azienda è stata davvero molto veloce in questa operazione, che sicuramente non è stata semplice.

Per riconoscere i Galaxy note 7 "sani" sarà presente un quadrato nero sulla scatola e una nuova icona verde nella barra di stato e nella schermata di spegnimento - dettagli che dovrebbero aiutare i consumatori a sentirsi più tranquilli.

Samsung continua a lavorare per raggiungere quanti più clienti possibile, ma a quanto pare è un obiettivo difficile da raggiungere. Nonostante gli sforzi già messi in atto, infatti, finora solo il 25% dei Note 7 venduti in USA è stato sostituito o è in via di sostituzione. Secondo Samsung è "una partenza straordinariamente veloce", ma vuol dire anche che ci sono ancora molti prodotti pericolosi in circolazione.

Pubblicità

AREE TEMATICHE