Hot topics:
10 minuti

Gigabyte Aero 15, ottimo esordio per chi ama giocare

Il Gigabyte Aero 15 è un notebook sottile con in dotazione una CPU Core i7 di ultima generazione e grafica GeForce GTX 1060: una soluzione eccellente per giocare senza troppi compromessi.

Gigabyte Aero 15, ottimo esordio per chi ama giocare

Gigabyte Aero 15

 

Il Gigabyte Aero 15 è un notebook con schermo di qualità da 15,6 pollici e spessore di 19,9 mm che mette a disposizione una CPU Core i7 e una grafica GTX 1060.

aero 15

Giagabyte sbarca finalmente sul mercato italiano con un notebook. Da anni importati negli Stati Uniti, i portatili della casa taiwanese sono apprezzati per la qualità costruttiva e il buon rapporto prezzo/prestazioni, che anche noi d'ora in poi potremo apprezzare. La scelta è stata quella di puntare sull'Aero 15, un prodotto con schermo da 15 pollici che è il formato più diffuso nel Belpaese e per questo con maggiore potenziale di successo.

La configurazione in prova è di ultima generazione: Core i7 Kaby Lake, grafica Nvidia Pascal, 16 GB di memoria RAM e SSD da 512 GB, il tutto in uno chassis agevole da trasportare e con una connettività più che discreta: un mix che si fa apprezzare.

Usabilità, tastiera e touchpad

Il Gigabyte Aero 15 è un notebook di ottima fattura, con il rivestimento esterno in alluminio lavorato a macchina che ricopre anche il fondo della base. Il colore verde mela lo distingue dalla concorrenza e dà un tocco di originalità; se preferite c'è anche nella più sobria versione nera, o in un'appariscente arancione. L'anima gaming è data dalla tastiera con retroilluminazione RGB personalizzabile tasto per tasto.

Gigabyte 07

Le dimensioni di 356,4 x 250 x 19,9 mm e il peso di 2,1 kg lo rendono abbastanza maneggevole da poterlo portare con sé senza problemi. Merito anche dello schermo con cornice ultrasottile - come quella degli XPS per intenderci. Il Razer Blade Stealth nella nuova versione appena annunciata ha una cornice simile e una linea ultrasottile, ma è più leggero (1,31 Kg) e non ha la grafica dedicata. Se cercate un prodotto con cornice sottile c'è l'XPS 15, che misura 357 x 235 x 11-17 mm e pesa 2 Kg. Se invece quello che vi interessa è una configurazione simile, di pari trasportabilità e prestazioni, il paragone immediato è con l'Asus RoG Strix (2,2 Kg). L'Acer Predator Helios pesa di più (2,56 Kg).

Alzando il coperchio si trova una tastiera con tasti a isola e tastierino numerico, e l'unica stranezza che salta all'occhio: la webcam collocata al centro della cornice bassa del display, invece che nella parte alta. Gigabyte evidentemente ha incontrato lo stesso problema di Dell: la cornice ultrasottile dello schermo non lascia spazio per la webcam, che deve pertanto essere ricollocata. L'effetto collaterale è che durante le video conferenze viene inquadrato il mento dell'utente invece degli occhi.

Gigabyte 02

Considerato lo spessore la connettività è buona: a destra ci sono due porte USB 3.0, una USB-C e il vano per le schede di memoria; a sinistra troviamo invece il connettore Ethernet, l'uscita video HDMI, una mini Display Port e la presa jack combinata per microfono e cuffie.

La tastiera a isola si compone di tasti di larghezza standard con lettere e numeri stampati in grande, ma con un carattere poco usuale che personalmente non ho amato. Il tastierino numerico non è separato dal resto, quindi bisogna prenderci la mano per trovarlo alla cieca senza fare troppi errori di battitura. Nel complesso comunque la digitazione è buona grazie al buon feedback dei tasti, sia acustico sia tattile. La colorazione dei tasti si controlla mediante l'utility proprietaria Gigabyte Fusion, che permette fra le varie cose di scegliere se l'illuminazione deve essere fissa, intermittente o con altre variazioni, se si preferisce un colore unico o vari a rotazione casuale, e consente di creare macro o profili per i propri giochi preferiti.

Apprezzabile anche l'ampio touchpad (10,6 x 7,1 cm) con superficie liscia, che consente di tracciare le gesture multitouch di Windows 10 senza alcuna difficoltà.

Schermo

Il modello che abbiamo ricevuto in prova ha in dotazione uno schermo Full HD da 15,6 pollici opaco non touch. Esiste anche una versione UHD per chi la preferisse. La luminosità è di 280 candele (superiore a quella dei concorrenti finora testati), a fronte di una copertura colore pari al 92 percento del gamut colore, che è un ottimo valore. Anche il Delta-E non è male: 2 punti, contro lo zero che è il valore ottimale.

 

Interessante notare che questo schermo è certificato X-Rite Pantone, che si può attivare tramite il centro di controllo Smart Manager. Sempre da qui si può anche impostare in maniera semplice la temperatura colore sfruttando le icone predefinite (5800K, 6000K, 6500K e 6800K), oppure spostando la barra sottostante, che varia la quantità di luce blu emessa. Nel complesso l'applicazione è utile e semplice da usare.

Prestazioni

Il modello che abbiamo ricevuto in test è configurato con un processore Core i7-7700HQ, affiancato da 16 GB di memoria RAM e un SSD NVMe PCIe da 512 GB. Nella prova d'uso empirica abbiamo lavorato con una ventina di schede aperte in Chrome, di cui una con un video in streaming, senza notare alcun rallentamento.

 

I benchmark confermano le ottime impressioni.  Con il benchmark sintetico Geekbench 3 abbiamo registrato 13.804 punti, che è un valore del tutto soddisfacente e allineato con la maggior parte dei concorrenti. Il distacco si nota di più con Geekbench 4, in cui l'Aero 15 ha incassato 21.446 punti, praticamente alla pari con l'Asus Strix, e ben al di sopra degli altri prodotti di confronto.

 


Prestazioni grafiche

L'Aero ha in dotazione una GPU GeForce GTX 1060 con 6 GB di GDDR 5. Una dotazione di fascia media nella nuova famiglia Nvidia Pascal, che permette di fare un discreto salto di qualità rispetto alla 1050 di fascia bassa. A conferma ci sono i risultati dei benchmark sintetici: con 3D Mark Fire Strike l'Aero ha totalizzato 9.441 punti,  in linea con l'Asis Strix e leggermente sotto al Predator Helios, che hanno la stessa GPU. Il risultato è quasi il doppio dell'Aspire e del Legion con GTX 1050, a conferma del fatto che vale la pena investire un po' di più per avere una soluzione di fascia media rispetto a quelle base con 1050/1050Ti.

 
 

Abbiamo fatto partire il benchmark di Rise of the Tomb Raider al massimo dei dettagli grafici e ottenuto un punteggio totale di 56,70 FPS, con punte di 70,79 FPS nel primo test e di 26.32 nel secondo test. Una forbice elevata, che tuttavia in-game si traduce in prestazioni solide intorno alla fatidica soglia dei 60 FPS, senza vistosi cali di frame.

Anche con un gioco un po' più recente come Far Cry Primal il Gigabyte Aero 15 si comporta bene. Il benchmark integrato con qualità grafica ultra e texture HD ha fatto registrare un framerate medio di 56 FPS, con un picco di 45 FPS minimi e 68 FPS massimi.

Per quanto riguarda l'autonomia, con il nostro test standard di navigazione web via Wi-Fi con retroilluminazione dello schermo a 100 candele, abbiamo registrato un tempo di 6 ore e 50 minuti, che è un risultato in linea con quello dell'Acer Predator Helios, un po' inferiore all'Aspire VX 15 che però ha una grafica meno potente.  

 

 

Software

Come accennato sopra l'Aero 15 ha in dotazione alcuni software di gestione molto utili, oltre a pochi software di terze parti: MS Office, Cyberlink Power DVD, XSplit Broadcaster e XSplit Gamecaster. Di particolare interesse fra le utility è lo Smart Manager, che propone un pannello da cui si possono variare con un clic impostazioni di sistema quali il volume di riproduzione audio, la luminosità dello schermo, la modalità di risparmio energetico. Non mancano poi i pulsanti per attivare e disattivare Wi-Fi e Bluetooth, accendere e spegnere la webcam e il touchpad, visualizzare le immagini su un dispositivo esterno e molto altro.

Untitled

Ci soffermiamo su alcuni parametri che sono meno usuali: il Blue Light Killer, per regolare l'emissione di luce blu e non affaticare la vista, e il Fan Tweak, che permette di regolare le velocità di rotazione delle ventole di raffreddamento passando da silenzioso a normale, a gaming. Lo stesso parametro si può poi personalizzare mediante l'icona Customize.

Untitled2

Interessante infine la Dashboard, che permette di tenere sotto controllo con un colpo d'occhio il carico di memoria, CPU e GPU e di controllare la temperatura di queste ultime due, oltre alla velocità di rotazione delle ventole e alla velocità di Ethernet e Wi-Fi.

Conclusioni

L'Aero 15 entra di diritto nella categoria dei notebook indirizzati principalmente a chi è alla ricerca di un tuttofare da usare anche per giocare senza troppi compromessi, e che offre uno chassis sottile e agevole da trasportare spesso.

I punti di forza sono appunto peso e dimensioni, considerato che parliamo di un 15 pollici, e una dotazione hardware che lo inserisce nella fascia media dell'offerta, con prestazioni generali e grafiche decisamente superiori ai prodotti entry level come l'Acer Aspire VX. Le prestazioni sono allineate a quelle di concorrenti diretti come l'Acer Predator Helios e l'Asus GL502 VM.

Il rovescio della medaglia è il prezzo, che attestandosi attorno ai 2.200 euro mette l'Aero 15 in collisione diretta con i prodotti gaming più potenti, invece che inserirlo in una via di mezzo fra le opzioni con GTX 1050 e quelle con GTX 1070/1080. Per intenderci, se siete alla ricerca di una soluzione con GTX 1060, MSI ha a listino molti modelli quotati attorno ai 1400-1700 euro, l'Acer Predator Helios al top di gamma avrà un prezzo di 1.699 euro, l'Asus RoG Strix ha attualmente un prezzo di listino di 1.649 euro, e online si trova a 1.330 euro circa.

Di certo la concorrenza non offre colori così originali dello chassis, quindi se ne fate una questione di stile l'Aero è sicuramente quello che fa per voi.

Caratteristiche fisiche
Dimensioni (HxWxD) 356,4 x 250 x 19,9 mm
Peso 2,1 Kg
Hardware
Processore Intel Core i7-7700HQ
Memoria RAM 16 GB
Processore Grafico Nvidia GeForce GTX 1060 con 6 GB di memoria dedicata
Hard Disk SSD da 512 GB
Schermo
Dimensione 15,6 pollici
Risoluzione FHD (1920 x 1080)
Touchscreen No
Connettori Video
HDMI 2.0
Display Port mini DisplayPort
Connettività Dati
Wi-Fi ac
Ethernet
Bluetooth 4.2
Connettori Dati
USB 2.0 sull'alimentatore
USB 3.0 3 + 1 USB Type C
Thunderbolt Si
Lettore di schede di memoria SD
Webcam
Risoluzione HD
Audio
Connettore Microfono Presa jack da 3,5 millimetri combinata con le cuffie
Connettore Cuffia Presa jack da 3,5 millimetri combinata con il microfono
Sicurezza
TPM 2.0
Sistema Operativo
Windows 10 10 Pro
Garanzia
Durata 2 anni
Tipologia assistenza Carry-In
Servizi aggiuntivi A pagamento
Prezzo
Prezzo 2.184 euro online

Tom's Consiglia

Cercate un valido mouse gaming da collegare al notebook? Date un'occhiata al Logitech G502 Proteus Spectrum.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Notebook?
Iscriviti alla newsletter!