Hot topics:
2 minuti

I giocattoli Mattel te li fai in casa con la stampa 3D

Una stampante 3D pensata per i giovanissimi, che si usa in abbinamento allo smartphone Android o iPhone. Usa l'economico PLA ed è semplicissima da usare: è la ThingMaker di Mattel, un nuovo prodotto che sarà in commercio dal prossimo autunno.

I giocattoli Mattel te li fai in casa con la stampa 3D

Mattel, il noto marchio di giocattoli, ha deciso di espandere i propri affari alla stampa 3D, con la nuova ThingMaker. In particolare, l'azienda ripropone un'idea degli anni '60 in chiave moderna. Questa stampante 3D è un giocattolo creativo, da usare in abbinamento allo smartphone Android o un iPHone.

L'applicazione sviluppata da Mattel contiene molti modelli predefiniti, così i bambini possono cominciare subito a usare la stampante e vedere che succede. Non mancano naturalmente diverse funzioni per personalizzare i design esistenti o per crearne di nuovi. È lo stesso approccio di diversi giocattoli in commercio.

Mattel ThingMaker
Mattel ThingMaker

Trattandosi di un oggetto indirizzato ai più piccoli, dai 13 anni in su, non mancano funzioni di sicurezza aggiuntive. Per esempio, la stampante è completamente chiusa e si blocca durante la stampa, e la testina di stampa si ritrae quando non è in uso.

La Mattel ThingMaker funzionerà con comuni filamenti di PLA, non necessariamente quelli venduti dalla stessa Mattel. Dovrebbe essere in grado di creare una ventina di statuine o 30 oggetti di bigiotteria con una bobina da 1 Kg.

La nuova Mattel ThingMaker sarà proposta a 300 dollari; verosimilmente saranno 300 euro nel nostro paese, ma non ci sono ancora informazioni certe su una distribuzione qui da noi. Sarà in vendita dal prossimo autunno, in tempo per la stagione dei regali natalizi.

Non è male se si vuole proporre ai propri figli un oggetto creativo che li avvicini alle nuove tecnologie. Naturalmente si possono trovare stampanti 3D meno costose in circolazione, e probabilmente con prestazioni migliori, ma non è questo il punto: questo oggetto è pensato per chi dà valore alla sicurezza aggiuntiva e alla semplicità d'uso, e potrebbe non essere un prezzo troppo alto.

Secondo Mattel l'ideale, per le stampe più complesse, è avviare la stampa prima di andare a dormire. Per poi trovare un nuovo giocattolo ad aspettarci la mattina dopo. Non è una brutta idea, ma genitori e nonni dovranno tenere presente che una stampante 3D fa rumore (almeno un po'), e tenerne una accesa in casa durante la notte forse non è l'ideale. Meglio saperlo prima di comprarne una. 

CTC Bizer CTC Bizer
  
XYZ Da Vinci Junior XYZ Da Vinci Junior
  
BQ Prusa i3 HEPHESTOS BQ Prusa i3 HEPHESTOS
  
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Stampa 3D?
Iscriviti alla newsletter!