GM Bolt a guida autonoma senza pedali e volante

General Motors ieri ha dichiarato di essere pronta a produrre i suoi veicoli a guida autonoma di quarta generazione, contraddistinti dalla mancanza di volante e pedali.

Il presidente di GM, Dan Ammann, ha confermato anche di stare per sottoporre una petizione alla National Highway and Traffic Safety Administration per consentire la circolazione e quindi la vendita di questi nuovi veicoli a partire dal 2019. In pratica il progetto di GM e Cruise dovrebbe godere di quelle eccezioni previste dai regolamenti per le auto a guida autonoma più avanzate.

GMCruise

Nulla a che vedere con i permessi speciali che oggi sospendono le norme per 2500 veicoli circolanti sul territorio nazionale. Insomma, vorrebbero una nuova concessione regolamentata nel rispetto di tutti gli obblighi di sicurezza che lo US Department of Transportation richiede .

La piattaforma di riferimento è quella delle Chevy Bolt EV, auto totalmente elettriche ma con un sistema di apertura e chiusura delle porte automatico attualmente in test sulle strade pubbliche di San Francisco e Phoenix. In pratica ci si siede e il mezzo fa tutto da solo fino a destinazione raggiunta. Ovviamente tutti i sistemi di sicurezza sono ridondanti e più avanzati di qualsiasi altro mezzo in circolazione.

"Noi crediamo che questa tecnologia cambierà il mondo", ha dichiarato Ammann. "E stiamo facendo tutto ciò che possiamo per un'operazione in scala il più velocemente possibile".

GM gode di un vantaggio rispetto alle altre case automobilistiche: detiene le tecnologie chiave internamente grazie all'acquisizione in passato di Cruise e la startup specializzata in tecnologia LIDAR, Strobe.

Pubblicità

AREE TEMATICHE