Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
9 minuti

God Of War III, ritorna Kratos, più crudele che mai

God Of War III è il terzo capitolo di uno dei giochi action più belli della storia.

Introduzione


Genere: Azione
Sviluppatore: Sony Computer Entertainment
Distributore: Sony Computer Entertainment
Voto: 9 / 10

God of War III segna la fine di un'epoca, infatti dopo la sua apparizione su PSP e PS2 in particolare, lo spartano più infuriato della storia è appena sbarcato sull'ultima console Sony per terminare il suo viaggio. Questo episodio segna infatti la fine della saga che ha avuto inizio nel 2005 grazie allo Studio Santa Monica. Si tratta quindi di un addio da celebrare con lusso, proprio alla maniera del nostro buon vecchio Kratos.

Un diavolo per capello - ma quale?

Facciamo un passo indietro. Alla fine di GOW II, Kratos, in compagnia dei suoi nuovi amichetti Titani, aveva deciso che la sua missione era quella di andare a prendere a calci il divino fondoschiena di Zeus, in seguito ad una storia di tradimenti e di un coltello nella pancia. Di conseguenza il terzo capitolo della serie comincia con Gaia e la scalata dell'Olimpo. Il bravo Kratos invece passeggia felicemente sulla spalla della madre degli dei, aspettando la sua ora. Ma ecco che Zeus, padre degli dei, non lo sopporta più e per questo decide di contrattaccare, scagliandogli contro i suoi famosi fulmini. Rapidamente, un combattimento titanico (logicamente!!!) esplode tra le due forze, provocando caos e desolazione sul mondo.

Kratos si ritrova alle prese con una bestiolina acquatica smisurata che nasconde al suo interno Poseidone. Come già l'avrete intuito, si tratta della prima vittima della vendetta di Kratos, che sempre infuriato, sarà contento di cambiargli i connotati in stile Picasso. Fatto sta che, una volta risolto questo contrattempo, il nostro equipaggio continua il suo cammino verso la vetta per raggiungere Zeus e suonargliele di santa ragione. Purtroppo il vecchietto ha ancora qualche asso nella manica e alla fine di una lotta ritmata e agitata, il buon fantasma di Sparta si ritrova al punto di partenza. Sfinito, mal ridotto, Kratos è spedito all'inferno. A partire da questo momento, dal più profondo degli inferi sino alla vetta dell'Olimpo, il nostro eroe senza capelli cercherà  di indebolire il potere di Zeus, riducendo drasticamente al suo passaggio la popolazione del monte divino.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #PlayStation?
Iscriviti alla newsletter!