Hot topics:
2 minuti

Google come CSI, estrapola i volti dalle foto sgranate

Una tecnica chiamata super-resolution, basata sull'azione di rete neurali, permette a Google di ottenere immagini chiare anche con foto estremamente sgranate.

Google come CSI, estrapola i volti dalle foto sgranate

La tipica scena di un film poliziesco è quella in cui le forze dell'ordine smascherano un criminale tramite sofisticate tecnologie che permettono di rendere chiare anche le immagini più sgranate.

Nella realtà non è così semplice: non ci sono abbastanza dettagli in una manciata di pixel sgranati per estrapolare un'immagine chiara. I ricercatori di Google però sono sulla buona strada per raggiungere quell'obiettivo, o almeno arrivarci vicini. Il segreto sta nell'affidarsi alle reti neurali.

Image samples

Nell'immagine qui sopra le foto a sinistra mostrano le immagini sorgente, composte da 64 pixel (quadrati), mentre le foto in mezzo le immagini ottenute dopo l'azione delle reti neurali. La colonna più a destra mostra le foto reali. Come si può vedere, Google Brain riesce a ottenere un risultato ragguardevole, rendendo quasi identificabile la persona nella foto.

Per arrivare a questo punto i ricercatori Ryan Dahl, Mohammad Norouzi e Jonathon Shlens hanno messo a punto un modello chiamato "pixel recursive super resolution" che riesce a sintetizzare i dettagli nelle foto a bassa risoluzione combinando la potenza di due reti neurali.

La prima rete è responsabile di capire come i pixel potrebbero essere trasformati in un'immagine ad alta risoluzione, mentre la seconda aggiunge i dettagli. Le due reti sono state "allenate" con immagini di celebrità, analizzando moltissime foto simili.

google brain

Come spiegato da Ars Technica, quando ad alcune persone sono state mostrate foto vere ad alta risoluzione di volti di celebrità a confronto con la versione computerizzata, sono caduti in errore nel 10% dei casi (il 50% sarebbe il punteggio perfetto). Quando poi sono state usate altre immagini, questa volta di "camere da letto", il valore è salito al 28%.

La tecnologia non è ancora pronta per essere usata con sicurezza (Google non ha intenzione di usarla attivamente, al momento), ma potrebbe aiutare le forze dell'ordine a risolvere dei crimini. Tuttavia, dato che le immagini non sono reali ma approssimazioni computerizzate, non possono essere usate come prove in tribunale. A ogni modo è un grande esempio di come le reti neurali potrebbero cambiare molti aspetti del nostro futuro.

Honor 6X Smartphone 4G LTE Honor 6X Smartphone 4G LTE
  
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Software?
Iscriviti alla newsletter!