Google One, il gigante californiano unifica i servizi cloud

Google One è il nuovo servizio cloud dell'azienda di Mountain View, con il quale si potrà unificare quanto offerto dai vari Drive, Gmail, Foto. La logica del gigante californiano è dunque quella di poter proporre agli utenti un unico abbonamento, il cui spazio di archiviazione potrà essere utilizzato a seconda delle specifiche esigenze. Il tutto a prezzi tutto sommato contenuti.

Concretamente, abbonadosi a Google One, si avrà a disposizione un certo spazio di archiviazione cloud (a seconda dell'abbonamento sottoscritto), che potrà essere utilizzato a piacimento all'interno dei vari servizi dell'azienda di Mountain View, come appunto quelli citati poco fa. Si parte da 100 GB fino ad arrivare a 30 TB, con la possibilità di effettuare pagamenti mensili o annuali.

1920x1080 640x360

Per quanto riguarda i prezzi, si parte da 1,99 dollari al mese per 100 GB, che diventano 2,99 per 200 GB e 9,99 per 2 TB (oltre questa soglia, le cifre richieste sono identiche a quelle di Google Drive). Da sottolineare il fatto che l'abbonamento a Google One possa essere condiviso con altri utenti, fino ad un massimo di cinque, e ognuno avrà ovviamente un account per accedere al proprio spazio di archiviazione.

Leggi anche: Cloud, le nuove tendenze del mercato tra disaster recovery e backup

La questione dei prezzi per l'Italia andrà approfondita. Attualmente, nel nostro mercato, è possibile sottoscrivere cinque abbonamenti a Google Drive: 100 GB a 1,99 euro al mese, 1 TB a 9,99 euro al mese, 10 TB a 99,99 euro al mese, 20 TB a 199,99 euro al mese, 30 TB a 299,99 euro al mese. È molto probabile che Big G applichi una conversione 1 a 1 per il nuovo servizio One, ma occorrerà verificare quelli che saranno i piani di archiviazione disponibili.

Schermata 2018 05 15 alle 13 02 43
Abbonamenti a Google Drive in Italia

In ogni caso, oltre alla quantità di spazio cloud, l'abbonamento a Google One comprende anche un servizio di supporto personalizzato. Questo consentirà agli utenti, in caso di eventuali problemi, di potersi interfacciare direttamente con alcuni esperti, una sorta di assistenza "ad personam". Il gigante californiano ha anche previsto particolari sconti ed offerte legate a Google Play.

Leggi anche: Usare Gmail offline, facilissimo con la nuova interfaccia

Da sottolineare, infine, come tutti gli abbonamenti a Drive (e ai vari servizi cloud dell'azienda) saranno automaticamente trasformati in utenti Google One. Questo a voler ulteriormente sottolineare la centralità di questo nuovo servizio nella strategia commerciale di Big G. Come sempre in questi casi, si partirà inizialmente negli Stati Uniti, per poi estendere la cosa a livello globale. Maggiori informazioni sul portale ufficiale, raggiungibile a questo link.


Tom's Consiglia

Xiaomi Mi A1 è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo. Integra 4 GB di RAM e una dual-camera posteriore, e può essere acquistato attraverso Amazon a meno di 200 euro.

Pubblicità

AREE TEMATICHE