Hot topics:
News su Black Friday 2017
2 minuti

Google peggio della NSA nell'invadere la privacy, sul serio?

Rupert Murdoch affida a Twitter l'ennesimo attacco contro Google.

Google peggio della NSA nell'invadere la privacy, sul serio?

Rupert Murdoch, patron di News Corporation, ritiene che Google sia peggio della NSA per quanto riguarda l'invasione della privacy. Questo è in sostanza il contenuto di un suo recente tweet, che recita letteralmente "l'invasione della privacy da parte della NSA è brutta, ma nulla in confronto a Google".

Il magnate delle informazioni non è tornato sull'argomento, lasciandoci a pensare su cosa volesse dire con le sue parole. Certo è che tra la sua società e Google ci sono trascorsi non proprio pacifici, visto che Murdoch ha accusato più volte Google di "rubare" le notizie con il suo servizio d'indicizzazione – pur senza mai volere usare gli strumenti disponibili per non comparire nei risultati di ricerca.

Un'altra certezza è che la sua affermazione sembra un po' esagerata. È senz'altro vero che Google tende ad accumulare informazioni su di noi, ed è vero anche che la società potrebbe fare di più e meglio su questo aspetto; Google però ha la decenza di chiedere il permesso, per quanto ci spinga ad accettare in cambio dei suoi servizi gratuiti.  

La NSA (National Security Agency) però è un'agenzia governativa che ha messo in piedi un servizio di sorveglianza globale del quale siamo tutti bersagli più o meno consapevoli. I dati raccolti vengono conservati e analizzati in modi che conosciamo appena, e per quanto dovrebbero servire per combattere il terrorismo sappiamo che ci sono stati abusi anche gravi.

Non è proprio la stessa cosa, né ci sembra legittimo dire che Google sia peggio della NSA. Quanto a Murdoch, poi, la vicenda di News of The World (Murdoch basito, un suo giornale covo di spie) dovrebbe avergli insegnato a non parlare di privacy a cuor leggero, ma evidentemente non è servita. La relazione tra Google e la privacy degli utenti è comunque un tema che merita attenzione. Che cosa ne pensate? 

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Sicurezza?
Iscriviti alla newsletter!