Google Pixel 3, nuove foto e stand per farsi smart speaker

A pochi mesi di distanza dal probabile esordio, arrivano nuove immagini del Google Pixel 3 XL, il nuovo smartphone top gamma del colosso di Mountain View. Dopo la versione all black, le foto postate da un utente di XDA ci mostrano il Pixel 3 in versione total white. Da quanto si può vedere le caratteristiche sono in linea con quanto emerso nei mesi scorsi.

Si nota anzitutto l'introduzione del notch, la penisola superiore che ospita fotocamere e sensori e che nel Pixel 3 dovrebbe essere stretta ma piuttosto pronunciata. Ancora presenti le cornici laterali, seppur sottilissime, una soluzione forse non all'ultimo grido in quanto a tendenze di design del mercato, ma in grado di assicurare un'ergonomia migliore quando lo si tiene in mano.

20180728 232247 1440x1921

In basso si può anche notare un bordo abbastanza accentuato, sempre rispetto al design che attualmente va per la maggiore, anche se probabilmente serve per alloggiare due speaker a emissione frontale. Se le foto non mentono infine Google sembrerebbe aver abbandonato lo schema colore doppio per la cover posteriore, limitandosi a una scocca in alluminio rivestita in vetro.

20180728 231805 1440x1920

Osservando con attenzione infine sembrerebbe che il Pixel 3 ospiti frontalmente una doppia fotocamera ma che posteriormente si limiti ancora a una sola, soluzione decisamente in controtendenza rispetto al resto del mercato, ma che finora si è rivelata vincente visto che il Google Pixel 2 a quasi un anno dalla sua presentazione è ancora nella top 10 di DXoMark.   

Al di là dei dettagli estetici non si sa molto altro. Dal bootloader sembra che il modello in questione sia basato su SoC Qualcomm Snapdragon 845, affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria dedicata allo storage (in passato però erano emersi anche dettagli su modelli da 128 GB), una soluzione in linea con gli altri top gamma della seconda metà del 2018.

pixel 3 bootloader

Oltre alle foto però un dettaglio di interesse proviene da alcune voci di corridoio riportate dai colleghi di 9To5Google, che hanno accennato alla possibile introduzione di uno stand di ricarica, probabilmente opzionale, che consentirebbe al Pixel 3 di funzionare come uno smart speaker. Anche se connesso alla rete elettrica infatti Google Assistant potrebbe restare attivo in ascolto e soddisfare così domande e ordini impartiti dall'utente, utilizzando anche lo schermo come supporto per visualizzare ad esempio le ricerche via Web.

Dopo le vacanze estive comunque avremo sicuramente più dettagli visto l'approssimarsi dell'evento autunnale, la cui data precisa non è però ancora stata fissata, in cui Google solitamente rivela i propri top di gamma.


Tom's Consiglia

In attesa del Google Pixel 3 si può fare un pensiero al Pixel 2, smartphone ancora validissimo, che su Amazon si trova già ad altre 200 euro in meno rispetto al prezzo di listino.

Pubblicità

AREE TEMATICHE