Hot topics:
News su Black Friday 2017
2 minuti

Google rimuove da YouTube i video che incitano all'odio

Google ha cominciato a rimuovere da YouTube i video di terroristi, estremisti, complottisti. Tra i filmati cancellati ci sono anche quelli che offendevano la memoria di Bruno Gulotta, il nostro amico e collega assassinato dai terroristi a Barcellona.

Google rimuove da YouTube i video che incitano all'odio

Google ha cominciato a rimuovere da YouTube i video di terroristi, estremisti e complottisti. Si tratta di contenuti di propaganda, che ispirano all'odio e alla violenza o sono comunque controversi o offensivi. In questi ultimi giorni alcuni di questi video hanno diffamato il nostro collega e amico Bruno Gulotta, assassinato dai terroristi a Barcellona. 

Google aveva annunciato a giugno che avrebbe adottato la linea dura su questo tipo di contenuti. I filmati  di propaganda terroristica vengono già rimossi dalla piattaforma, mentre quelli "che possono veicolare messaggi di odio, violenza, controversi o offensivi resteranno su YouTube, ma saranno depotenziati".

video rimosso da youtube JPGI filmati non potranno essere commentati e non ospiteranno inserzioni, perdendo quindi le possibili entrate pubblicitarie (si tratta di poche centinaia di euro al mese). Inoltre i video non saranno elencati tra quelli suggeriti da YouTube e non saranno visibili se pubblicati su altri siti web. Prima dell'inizio della riproduzione, apparirà un avviso e poi i video saranno più difficili da trovare e perderanno visibilità.

YouTube notificherà gli interventi agli utenti che hanno pubblicato i filmati interessati dalla nuova policy, i quali potranno contestare le restrizioni subite. "E' il giusto equilibrio tra espressione libera e accesso all'informazione senza promuovere punti di vista estremamente offensivi", ha dichiarato un portavoce della compagnia a Bloomberg.

Tra i video rimossi da YouTube ci sono anche quelli che offendevano la memoria del nostro Bruno Gulotta e hanno suscitato un'ondata di proteste indignate a causa degli spregevoli contenuti. Nei contenuti si sosteneva che l'attentato sarebbe stato una finzione orchestrata da non meglio identificate entità cospiratrici e che non ci siano stati morti o feriti.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Tom's Hardware?
Iscriviti alla newsletter!