Hot topics:
2 minuti

Google va a scuola per promuovere le eccellenze digitali

Google e Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca hanno sottoscritto un accordo per promuovere lo sviluppo delle competenze digitali e la diffusione della didattica digitale. La multinazionale metterà disposizione due progetti gratuiti.

Google va a scuola per promuovere le eccellenze digitali

Google ha annunciato oggi a Roma un nuovo accordo con il MIUR per la diffusione di programmi innovativi all'interno della scuola italiana, per favorire un legame più stretto tra il sistema scolastico e il mondo del lavoro. Il protocollo d'intesa prevede che Google metta a disposizione a titolo gratuito percorsi e materiali innovativi per l'avviamento alla programmazione nelle fasce più giovani e lo sviluppo di attività preparatorie all'alternanza scuola-lavoro, con programmi di formazione già sviluppati da Google in Italia e a livello internazionale.

ministero istruzione

I progetti di Google previsti per gli inizi della fase operativa sono "Eccellenze in Digitale", piattaforma online sulle competenze digitali per il mondo del lavoro, e "Computer Science First", un percorso online di avviamento alla programmazione per le fasce più giovani. Entrambe le piattaforme sono gratuite.

"Eccellenze in Digitale" è una piattaforma online per diffondere competenze digitali per il mondo del lavoro. La formazione su strumenti pratici e il racconto di casi di successo permettono di sviluppare strategie concrete per promuovere la propria attività online, avviando un dialogo di lungo termine sulle opportunità economiche della Rete. Il 67% degli imprenditori che hanno partecipato al programma ha dichiarato una crescita della propria attività; un'azienda su 10 ha subito assunto persone con maggiori competenze digitali, mentre una su 4 intende farlo entro 6 mesi dalla fine del progetto.

Computer Science First è una piattaforma online gratuita che permette agli studenti tra i 9 e i 14 anni di avvicinarsi alla programmazione attraverso semplici attività didattiche. La piattaforma è pensata in modo da permettere agli insegnanti - anche privi di una preparazione specifica - di organizzare corsi formativi per favorire l'avvicinamento alla programmazione e alla risoluzione di problemi complessi, per sviluppare confidenza e curiosità verso l'uso dei computer e per dimostrare l'impatto positivo della programmazione nella vita di tutti i giorni e nel mondo del lavoro.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Cultura?
Iscriviti alla newsletter!